Basket Maschile

Cus Jonico TA, coach Olive post derby

Il tecnico rossoblu torna sul successo contro Castellaneta: “Abbiamo vinto e bene. Vedere il palazzetto pieno è stato un piacere per tutto il basket tarantino. Ora testa a Vieste”

13.11.2019 18:42

foto AURELIO CASTELLANETAUna bella vittoria che fa bene al morale e alla classifica. Il Cus Jonico Basket Taranto mette in archivio il successo nel derby casalingo contro la Valentino Basket Castellaneta non prima di registrare il commento soddisfatto del suo allenatore Davide Olive: “Ogni partita è importante ma un derby ha un sapore particolare. Domenica si sono affrontate le due formazioni migliori della provincia tarantina degli ultimi anni. Vincere come abbiamo vinto noi, dominando per larghi tratti, è una soddisfazione maggiore. Abbiamo seguito il piano partita che avevamo studiato, mettendo la gara su ritmi più congeniali a noi, giocando sulla differenza nell’uno contro uno a favore dei nostri lunghi e limitando, in difesa, i due migliori di loro, Marshall e Budrys”.

Nella vittoria contro Castellaneta il Cus Jonico è stato trascinato ancora una volta dal duo lettone Dusels-Bricis autori di quasi 60 punti in due: “Sono due ottimi giocatori ma parlare dei singoli è superfluo – puntualizza coach Olive - se loro hanno fatto così tanti punti è perché la squadra li ha messi nelle condizioni di farlo, ognuno ha dato il suo contributo, dal primo all’ultimo. Un gruppo che lavora, che ti dà la possibilità di allenarli in intensità e che soprattutto sta bene insieme”.

Successo sul parquet e sugli spalti del Palafiom che si sono riempiti come non succedeva da tempo dai più piccoli ai più grandi istituzioni comprese, presenti nel sindaco Melucci e nel presidente della provincia Gugliotti: “Aver visto i rappresentanti delle istituzioni del territorio al palazzetto è un segno importante per i sacrifici che la società ha fatto in estate. La presenza dei bambini è altrettanto fondamentale. Colora e fa rumore sugli spalti e poi porta gente, tra genitori e allenatori e istruttori delle scuole basket. C’era un bel colpo d’occhio al Palafiom e questo fa piacere”.

Ed ora si torna in trasferta, a Vieste per tornare al successo dopo due ko di fila, a Molfetta e Manfredonia: “Non siamo una squadra infallibile, ne siamo consapevoli, ma stiamo crescendo, così come ci eravamo detti a inizio campionato, giornata per giornata. Vincere in trasferta non è mai facile. Vieste sarà la trasferta più lunga contro un roster che domenica scorsa ha vinto a Ostuni. Sarà una battaglia e dovremo giocare preparandola al meglio in questi giorni in allenamento”.

 

Commenti

Domenica Santa Rita a Cerignola sul parquet della capolista
Serie B2 – ASI Taranto, l’ASD Life Bar 2018 batte 5-2 il Real Taranto 2. Poker di Giudetti