Promozione Pugliese Gir. B

Promozione: il giovane Laterza mette paura al Corato

a cura di Fabrizio Izzo

20.03.2017

Immagine ZaccagniUn Laterza largamente rimaneggiato intimorisce la corazzata Corato e solo nel secondo tempo, con un uomo in meno, cede ai padroni di casa che hanno fatto ricorso ad espedienti di altri tempi per spuntarla. I biancoazzurri sono scesi in campo con 4 under di cui 3 classe 1999, un organico sempre più striminzito non ha lasciato scampo ai laertini che sono riusciti comunque a passare in vantaggio con Faccitondo e a chiudere il primo tempo sull’1 a 1 con il pari segnato, per i baresi, da Scaringella. Nell’intervallo parapiglia negli spogliatoi con spintoni e parole grosse preventive a scaldare una seconda frazione di gioco probabilmente senza che ce ne fosse bisogno, a farne le spese, nemmeno a farlo di proposito, Faccitondo del Laterza (il più anziano della squadra) e un dirigente/allenatore in seconda del Corato, espulsi. Un atteggiamento che è sembrato furbescamente adottato dai padroni di casa probabilmente mirato ad intimorire la compagine ospite composta da giocatori giovani. Nella ripresa il Corato si è portato in vantaggio con Di Pinto e intorno alla scadere, su rigore, ha chiuso con Pasculli. La sconfitta di Corato era sicuramente preventivabile la forza dei baresi è evidente, c’è il rammarico per quello che è successo tra primo e secondo tempo che denota una carenza cronica di educazione, rispetto e sportività nell’ambito calcistico. La situazione del Laterza non è cambiata molto rispetto alla settimana scorsa, c’è il margine per uscire dai Play-Out , anche se è difficile, e c’è la possibilità di migliorare la posizione in classifica per disputare le gare con il favore casalingo. Mister Danza: “Ho messo in campo una formazione giovane, non potevo fare altrimenti. Siamo passati in vantaggio e abbiamo sfiorato il raddoppio. Alla fine del primo tempo negli spogliatoi è successo un pò di tutto e questo non dovrebbe succedere. Abbiamo palleggiato bene, i ragazzi hanno giocato un buon calcio dandomi delle indicazioni importanti per il futuro, sono molto contento per loro perché, nonostante l’ambiente, non si sono fatti intimorire e si sono presi le loro responsabilità. La sconfitta a Corato ci può stare ma io preferirei perdere sul campo e non negli spogliatoi come è successo ieri.”

Commenti

Promozione: il Lizzano con il mal di trasferta
LEGA PRO GIR. C: super Foggia stende il Lecce, vola e vede la B. Black out per il Taranto