Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia: Castellaneta OK, Manduria KO

a cura di Fabrizio Izzo

15.02.2019 16:23

Immagine ZaccagniNelle gare di andata dei quarti di finale di Coppa Puglia il fattore campo l’ha fatta da padrone. Tutte vincenti le squadre di casa, questi i risultati:

U. Sly – Foggia I.: 4-0 (giocata il 13.02.19);

Catellaneta – Polimnia: 2-0;

G. Melendugno – Manduria: 2-1;

V. Matino – Real Galatone: 3-2.

Risultati che non permettono di definire con certezza quali saranno le gare in semifinale tranne nel caso dello Sly, difficile pensare ad un ribaltone, e del Castellaneta, anche se il doppio vantaggio potrebbe lasciare qualche spiraglio agli avversari. Le altre due gare sono davvero in bilico e solo nel ritorno sarà possibile sentenziare. Le partite di ritorno si giocheranno il 28 febbraio.

Castellaneta – Polimnia: a distanza di quattro giorni i valentiniani si impongono nuovamente contro il Polimnia. Un risultato all’inglese che sinceramente non può dare la sicurezza del passaggio del turno ma che pone sicuramente i biancorossi un palmo avanti ai baresi per l’accesso alle semifinali, se non altro la disponibilità di due risultati su tre. Un goal per tempo per merito di Gjonaj, su punizione, allo scadere della prima frazione e di Romanelli, alla mezzora della ripresa. Nonostante il turn-over, seppur leggero, il Castellaneta non fa sconti e prosegue nella serie positivissima di Coppa dove, su sette incontri, ne ha vinti sei pareggiandone uno.

Goleador Melendugno – Manduria: al Manduria, apparentemente, toccava l’avversario meno forte vista la differenza di categoria (Melendugno II Cat.) e invece i biancoverdi son incappati nella seconda sconfitta in Coppa. Il 2 a 1 è forse il risultato meno amaro in una competizione dove vige il regolamento UEFA, ai messapici, nella gara di ritorno, basterà vincere anche solo 1 a 0 per passare il turno. Nonostante un turn-over non accentuato il Manduria ha incontrato diverse difficoltà al cospetto di un avversario che ha fondamentalmente meritato la vittoria. La rete di Riezzo, su punizione, dopo 4 minuti di gioco ha forse illuso i manduriani che nella seconda frazione di gioco hanno ceduto ai padroni di casa. Il Melendugno ha prima pareggiato con Rollo, al 60°, e poi completato il sorpasso con Freuli al 75°.

Commenti

Basket M: Il Cus Jonico proverà ad invertire il trend negativo con il fanalino di coda
Taranto: Andria vietata ai supporters ionici