Taranto F.c. News

Pomigliano– Taranto: 0-1. Croce-gol salva i rossoblu dai fantasmi

L'attaccante ex Gravina segna la rete decisiva a dieci minuti dal termine del confronto contro l'ultima in classifica

16.12.2018 16:32

 

A cura di Enrico Losito

 

Una gara dominata dai rossoblu con almeno una dozzina di occasioni da rete e 14 calci d'angolo collezionati in maniera infruttuosa. Sembrava un film già visto la partita degli uomini di Panarelli dominata in lungo e in largo contro il Pomigliano (fanalino di coda) squadra volenterosa ma dai valori tecnici modesti. Gli ionici nella ripresa sfruttano anche la superiorità numerica per l'espulsione per doppia ammonizione dell'ex rossoblu Girardi e al 35' Croce in spaccata supera il portiere Sorrentino, estremo difensore in giornata di grazia. Tre punti importanti per gli uomini di Panarelli che avvicinano la seconda posizione in classifica ma restano a 6 punti di distanza dalla capolista Picerno.

 

Cronaca. Il Taranto si schiera con il consueto 4-2-3-1 con alcune novità nell'undici iniziale rispetto all'ultima uscita: in difesa Carullo prende il posto di Ferrara sull'out di sinistra; in mediana Massimo e Manzo sono i due mediani con Marsili in panchina; in avanti Guadagno viene incastonato nei tre incursori offensivi avvicendando Di Senso che va in panchina; mentre il terminale offensivo più avanzato è Croce in sotituzione di Favetta, colpito da un virus intestinale. Dall'altra parte il Pomigliano si modula con un elastico 4-3-3: in avanti il tridente con Suriano, Girardi e Calore.

 

Il Taranto parte bene: al 5' la punizione di Oggiano finisce oltre la traversa. Risponde il Pomigliano: al 11' sventola di Romanazzo dalla distanza, Antonino respinge. La restante parte del primo tempo è un monologo tarantino. Al 12' D'Agostino crossa dalla destra per il colpo di testa di Guadagno, Sorrentino si rifugia in corner. Al 20' ionici pericolosi: il diagonale di Oggiano, deviato da un avversario, finisce di poco al lato. Al 30' di nuovo lo scatenato Oggiano si gira prontamente da fuori area e con il sinistro impegna Sorrentino che devia in corner. Al 36' il sinistro di Massimo dal limite viene ancora deviato in angolo da Sorrentino. I pugliesi aumentano il ritmo collezionando 3 corner consecutivi ma gli stessi risultano infruttuosi. Al 40' sinistro a giro di Manzo dai 20 metri, il portiere campano para in due tempi. Al 46' Oggiano dalla destra si accentra e scaglia un mancino teso, Sorrentino è attento e devia in angolo. E' l'ultima opportunità della prima frazione con la netta supremazia del Taranto che non riesce a sbloccare il risultato malgrado i dieci calci d'angolo battuti e le opportunità confezionate principalmente con tiri dal limite dell'area.

 

Nella ripresa mister Casu effettua un cambio : Savarise entra in campo al posto gli ionici ricominciano in attacco: al 1' la rasoiata dal limite di Croce finisce di poco al lato, mentre al 3' il destro di Manzo viene bloccato in due tempi da Sorrentino. Al 5' si ripete il portiere campano sulla conclusione dall'interno dell'area di D'Agostino. Al 12' prima sostituzione per il Taranto: esce Manzo, entra Di Senso. Al 13' il Pomigliano resta in dieci uomini a seguito dell'esplusione per doppia ammonizione di Girardi. Al 17' Pelliccia dalla destra la mette in mezzo per la conclusione al volo di D'Agostino, Sorrentino respinge miracolosamente d'istinto. Al 18' seconda sostituzione per gli ionici: Salatino avvicenda Carullo. Al 25' mezza girata di Croce, Sorrentino si oppone in maniera prodigiosa. Al 26' terzo cambio per i rossoblu: Bonavolontà prende il posto di Guadagno. Al 33' il Pomigliano effettua un altro cambio: esce Calone, entra Ferraro. Al 35' il Taranto riesce a sbloccare la gara: l'assist di Oggiano dalla destra trova Croce sul secondo palo che insacca alle spalle di Sorrentino. Al 38' nuova sotituzione tra i tarantini: Marsili prende il posto di Oggiano. Al 47' nuovamente Croce libera un diagonale teso che finisce al lato. Nei minuti di recupero il Taranto sfiora il raddoppio: Salatino da buona posizione colpisce male con la palla che termina al lato. Finisce con la vittoria di misura dei rossoblu.

 

POMIGLIANO (4-3-3): Sorrentino; Picascia, Avella, Mannone, Marotta; Romanazzo, Pozziello, Liberti (1' s.t. Savarise); Suriano, Girardi, Calone (33' s.t. Ferraro). A disposizione: Amato, Savarese, Pianese, Labriola, Vertola, Forquet, Ritieni, Fulton. All. Casu

 

TARANTO (4-2-3-1): Antonino; Pelliccia, Bova, Di Bari, Carullo (18' s.t. Salatino); Massimo, Manzo (12' s.t. Di Senso); Oggiano (38' s.t. Marsili), D'Agostino, Guadagno (26' s.t. Bonavolontà); Croce. A disposizione: Martinese, Lanzolla, Ferrara, Menna. All. Panarelli.

 

Arbitro: Tarricone di Perugia (ass.ti Venuti di Valdarno – Carpanpo di Siena)

 

Marcatori: 35' p.t. Croce (T)

 

Ammoniti: Girardi, Savarise per il Pomigliano; per il Taranto

 

Espulso: 13' s.t. Girardi (P) per doppia ammonizione

 

Angoli: 1-14

 

Spettatori: 300 (80 ospiti)

Commenti

Fortitudo Grottaglie: I risultati del week end
Corim Città di Taranto, il regalo di Natale arriva in anticipo: prova gagliarda e col Conversano è 2-2