Settori Giovanili

Grottaglie: “Sport e Ceramica”, 1500 spettatori

a cura di Fabrizio Izzo

03.01.2019 09:25

Si è chiusa ieri a Grottaglie, con l’ultima giornata dedicata alla categoria degli under 15, la prima edizione del torneo di calcio giovanile “Sport e Ceramiche”. Un torneo distribuito su quattro giorni che ha interessato le categorie dei Pulcini, degli esordienti degli Under 15 e degli Under 17, una per ogni giornata. Hanno partecipato circa 350 giovani calciatori appartenenti alle 10 società che hanno aderito all’invito e sugli spalti si sono alternati pressappoco 1500 spettatori, un numero ragguardevole e probabilmente superiore alle aspettative. La manifestazione, organizzata dalla Polisportiva San Francesco De Geronimo del presidente Oronzo Patronelli, si è svolta presso il centro sportivo “Monticello”, una struttura polifunzionale efficiente immersa nel polmone verde della cittadina che è stata letteralmente invasa da atleti e spettatori. Il comitato organizzatore, presieduto dal sig. Antonio Bruno, si è avvalso della collaborazione dei dirigenti e della società Ars et Labor Grottaglie anche lei partecipe al torneo. Nulla da eccepire sui meccanismi organizzativi curati nei minimi particolari e confermati dal notevole flusso di spettatori tra i quali numerosissimi addetti ai lavori proprio ad evidenziare l’attenzione verso le nuove leve. Tanta gente di calcio sui gradoni della tribunetta a curiosare e visionare i giovani calciatori in particolare per le categorie degli Under 15 e Under 17, nomi illustri del mondo professionistico come Orlandini, D’Ignazio ma anche gente che vive ancora questo sport dai bordi del campo come mister Degli Schiavi (Ars et Labor Grottaglie), mister Geretto (Virtus Francavilla), mister Passariello (Taranto) e molti altri osservatori attenti alle dinamiche del rettangolo di gioco. Grande successo dunque per un evento che nella sua prima edizione ha calamitato nomi e personaggi importanti in un catino storico del calcio grottagliese. Torneo all’insegna del Fair-Play con le squadre che si sono distinte per ordine ed educazione, mettendo in mostra un livello tecnico medio alto per il compiacimento dei palati sensibili. Organizzazione impeccabile etichettata soprattutto dai commenti, più che positivi, da parte di tutti i dirigenti delle società aderenti con tanta soddisfazione degli organizzatori. La manifestazione ha centrato l’obiettivo, far divertire i ragazzi e allo stesso tempo concedere loro l’opportunità di mettersi in mostra agli occhi degli esperti. Torneo al quale è d’obbligo dare un seguito andando a ritoccare quelle piccole pecche fisiologiche impossibile da evitare in ogni prima.

Queste le parole di Piero Mero Responsabile del Settore Giovanile dell’Ars et Laor Grottaglie che ha collaborato all’organizzazione del torneo: “Il torneo ha avuto un gran successo e di questo ne siamo contenti tutti, merito al sig. Antonio Bruno che ha curato i particolari senza lasciare nulla al caso, andando a considerare anche la minima variabile, complimenti davvero. La buona riuscita ha la sua testimonianza nei sorrisi di tutti i calciatori che hanno preso parte alle gare, volti distesi, sportività e pacche sulle spalle per tutti, disponibilità e gentilezza, una manifestazione che per certi versi e in alcuni frangenti non sembrava relativa al calcio dove solitamente il diavolo ci mette la coda. Una bella dimostrazione di Fair-Play e che sia di insegnamento anche per i più grandi. Sono molto soddisfatto di quanto è stato fatto, vedremo di migliorarci.”

Infine le dichiarazioni di Antonio Bruno direttore del torneo e responsabile del comitato organizzatore: “Credo che i numeri diano la giusta sensazione di una manifestazione ben organizzata e soprattutto ben riuscita. La Polisportiva ha avuto una bella idea nel voler organizzare questo torneo in una location come quella del Monticello che secondo il mio modesto parere si presta in modo irreprensibile a manifestazioni di questo tipo, ottima struttura circondata da una rigogliosa vegetazione. Ringrazio il presidente della Polisportiva San Francesco De Geronimo, Oronzo Patronelli, i dirigenti dell’Ars et Labor per la loro collaborazione, tutte le società che hanno aderito all’invito e in particolare tutti gli sponsor che hanno contribuito affinché la manifestazione si realizzasse. Abbiamo cercato di far andare tutto liscio ma c’è sempre da migliorare qualcosa, nella prossima edizione andrà meglio.”

Commenti

Boxe: La Quero-Chiloiro chiude un 2018 da protagonista
“Qui il tuo Cuore è al Sicuro”