Taranto F.c.

Brindisi: Gino Montella, 'Per me partita particolare, grande affetto verso la città di Taranto'

Il Dirigente degli adriatici a Tutto Sport Taranto: 'Auguro al club ionico le migliori fortune'

27.10.2020 12:06

DI ALESSIO PETRALLA

Un avvio importantissimo e brillante quello del Brindisi che domenica prossima sfiderà il Taranto in uno “Iacovone” ancora una volta deserto per via del nuovo decreto. A presentare la gara e raccontare le sue sensazioni, a Tutto Sport Taranto, è il grande ex di turno, il dirigente degli adriatici, Gino Montella: “Siamo una squadra costruita per disputare un campionato tranquillo. Non ci esaltiamo visto che numericamente non siamo tantissimi: di contro, però, è un gruppo composto da ragazzi favolosi. Ci godiamo questi undici punti, che effettivamente sono dodici, e speriamo di continuare così quanto più a lungo”.

LA SITUAZIONE: “Siamo dispiaciuti perché domenica mancherà un calciatore importantissimo come Cerone che sarà squalificato. Per il resto la squadra è al completo. Vincere aiuta a vincere e vogliamo ben rappresentare la città di Brindisi e la propria tifoseria”.

L’ATTESA: “Quella di domenica prossima per me, è una partita particolare. Non nascondo il mio grande affetto verso la città di Taranto in cui ho passato ben sei stagioni. Da avversario farà effetto ma ora sono un tesserato biancoazzurro e devo fare gli interessi del Brindisi. Spero di assistere ad una bella partita”.

IL TARANTO: “Si tratta di una formazione ben costruita dal ds Montervino e allenata ottimamente da Laterza, allenatore che stimo tanto. Mi ricorda il nostro bravissimo De Luca: parla poco e opera benissimo sul campo. I rossoblù dispongono di importanti uomini, di una difesa arcigna, di un fortissimo centrocampo. Forse hanno qualche lacuna in attacco in attesa di avere Straqualursi al top. Dovremo stare molto attenti perché si tratta di una delle favorite per la vittoria finale”.

LA GARA: “Sarà sicuramente un match strano vista l’assenza del pubblico che offre emozioni e sensazioni diverse. Già il fatto di avere un numero limitato di spettatori rendeva una sfida più piacevole. L’approccio alla gara dei calciatori sarà diverso. Mi aspetto una partita molto tattica in cui il Brindisi non parte sconfitto. Cercheremo di far bene su un campo importante”.

RITMO PARTITA: “Il Taranto non ha giocato domenica scorsa ma sicuramente Laterza avrà avuto modo di preparare questo derby nel migliore dei modi. Inoltre, si tratta di un match affascinante che si carica da solo. Il fatto del non giocare non avvantaggia ma neanche svantaggia i rossoblù. Il tecnico degli ionici con il suo staff domenica scorsa è stato nostro ospite a Brindisi e quindi avrà potuto studiare al meglio la mia squadra: perciò partono favoriti. Di contro c’è da dire che il nostro allenatore De Luca è uno stratega e quindi cambierà qualcosa”.

MESSAGGIO: “Ci tengo a salutare i tifosi del Taranto che per anni mi hanno supportato e sopportato. Auguro al club ionico le migliori fortune”.

Si ringraziano:

Commenti

Punto D/H: Taurino, 'Il Taranto? Nelle prime sfide gran solidità, con Sorrento passi avanti'
L'emergenza Covid blocca anche la Coppa dei Campioni Vela O'Pen Skiff