Canoa

Campionati Italiani di Paracanoa, il tarantino Daniele Nasole grande protagonista

A Milano, due argenti e un bronzo per il campione ionico, fresco vincitore del Premio Atleta di Taranto: "Dopo la patologia, in due anni mi ritrovo con i migliori: sono contentissimo"

Matteo Schinaia
08.09.2019 17:09

Tre medaglie, tre sorrisi per Daniele Nasole, canoista tarantino impegnato nei campionati italiani di paracanoa che si sono disputati da venerdì 6 a domenica 8 settembre all'idroscalo di Milano.

Due argenti e un bronzo: questo l'importante bottino del campione ionico, fresco vincitore del Premio Atleta di Taranto nella sua categoria. La prima gioia è arrivata venerdì, quando Daniele, che difende i colori della CC Ferrara Asd, nella categoria K1 1000 m - KL3 senior maschile ha conquistato un ottimo secondo posto alle spalle di Kwadzo Klokpah dei Canottieri Lecco e  subito prima di Emanuele Cattani (Polisportiva Milanese Sport Disabili). 

Sabato il bis con un altro incredibile argento nei 500 metri: sempre alle spalle di un inarrestable Klokpah, Nasole ha migliorato di oltre cinque secondi il suo record personale. Terzo classificato Simone Giannini dell'Aisa Sport.

Conclusione da applausi, infine, nella gara domenica dei 200 metri: ad un soffio dal secondo posto, Nasole, giunto all'appuntamento in tutt'altro che perfette condizioni fisiche, conquista un comunque prezioso bronzo alle spalle di Federico Mancarella della CC Bologna e del sempre presente Klopah.

"E' stato un weekend con importanti miglioramenti - commenta soddisfatto Daniele Nasole - e mi sono avvicinato a quelli che sono già in nazionale e fanno questo sport da più tempo. Io, in due anni, dopo la patologia, sono riuscito ad essere lì insieme a loro: sono contentissimo, ora mi aspetta un po' di riposo nella mia amata Taranto".

Commenti

Real Virtus Grottaglie, è tutto pronto per il primo Open Day della nuova stagione con il Torino F.c. Academy
Casarano – Taranto: 0-1. Genchi gol e vittoria storica degli ionici