Basket Maschile

Cus Jonico Taranto colpaccio a Ruvo

I rossoblu sbancano il parquet della Talos nella seconda giornata di campionato serie C Gold

14.10.2018 20:46

foto Vito MassagliTECNOSWITCH RUVO - CUS JONICO TARANTO 79-80

Tecnoswitch Talos Ruvo: Mascoli 3, Marchetti 14, Ippedico 10, Laquintana 6, Presentazi, Jovic 11, Luzio n.e., Bagdonavicius 12, Di Salvia 9, Luzza 14. All. Crovino.

Cus Jonico Basket Taranto: Martignago 3, Tabbi 4, Bitetti 1, Simaitis 29, Dusels 16, Giovara 10, Baraschi 11, Pannella 4, Massagli n.e., Mastropasqua 2. All: Caricasole.

Parziali: 23-20, 39-42, 60-58; Arbitri: Fabrizio Valaori Farina e Matteo Rodi di Brindisi. Usciti per 5 falli: Tabbi (Cus Jonico Taranto).

 

Arriva da Ruvo la prima gioia della stagione per il Cus Jonico Basket Taranto. La squadra di coach Caricasole ha sbancato il parquet della Tecnoswitch Talos nella seconda giornata del campionato di serie C Gold. Un successo agguantato per un solo punto, 80-79 in un finale al cardiopalma in cui i rossoblu hanno resistito al ritorno dei padroni di casa dopo una gara impeccabile per impegno e grinta che aveva portato al break decisivo a inizio ultimo quarto con tanto di allungo a +15 trascinati da un Simaitis alle soglie del trentello (29 punti), Dusels a quota 16 e la coppia Baraschi-Giovara in doppia cifra. Ma tutti, anche dalla panchina, hanno dato un grande contributo nella vittoria contro una delle favorite, sulla carta, per i playoff.

Coach Caricasole parte confermando il quintetto della prima giornata: Tabbi, Dusels, Simaitis, Baraschi e Giovara. Coach Corvino sceglie per l’esordio casalingo Impedico, Marchetti, Jovic, Bogdanovicius e l’ex Laquintana.

Buona partenza per Taranto che trova due triple di Simaitis in fila. Lo 0-6 scatena i padroni di casa che ribaltano il punteggio con Jovic, Marchetti e Ippedico che realizza anche una tripla che restituisce con gli interessi il break, 11-0 e coach Caricasole costretto subito al time out sul 6-11. La strigliata va a buon fine perché al rientro in campo Baraschi infila 5 punti consecutivi per la parità a 11 al 5’. Ritmi sostenuti per due squadre che corrono tanto, le percentuali ne risentono, il punteggio resta in equilibrio anche dopo le triple, “dalla panchina” di Luzza e Pannella, 20-20 prima dell’allungo di Ruvo in chiusura di quarto, 23-20.

Secondo quarto che si apre con la tripla di Ippedico, il massimo vantaggio interno viene subito annullato da un’altra doppia tripla di Simaitis per il 29-28. Di Dusels nel traffico il canestro del sorpasso rossoblu. Arriva al 15’ il primo canestro dell’ex Laquintana che si sblocca. Resta una partita punto a punto, Bagdonavicius trova canestri in post basso, Simaitis dopo 4 triple segna due canestri da sotto e mantiene davanti Taranto che trova anche l’allungo a +3 nel finale di quarto con due canestri, sempre da sotto di Martignago per il 39-42 all’intervallo.

Rientro positivo dagli spogliatoi con Dusels che firma il massimo vantaggio, 42-46. Poi gli arbitri dispensano un paio di falli antisportivi, uno per parte, ma è soprattutto Taranto a restare con la testa nella partita, due transizioni offensive da manuale di Giovara per il 52-45 che costringe ancora coach Corvino al time out. Che cambia l’inerzia della partita. Taranto prende una cantonata con due palle perse sanguinose in attacco e viene punita da Bagdonavicius. Ruvo fa il controbreak di 6-0 e stavolta è coach Caricasole a rifugiarsi nel timeout. Il Cus torna in partita ma non può evitare il pareggio, 54-54, firmato da un Luzza protagonista anche del canestro in contropiede che riporta avanti la Talos che resta avanti sulla sirena del terzo quarto 60-58.

Inizio di ultimo quarto di nuovo al fulmicotone per i rossoblu che vanno a segno con Simaitis, Mastropasqua, Pannella e Giovara per l’8-0 di break ospite. Ciliegina sulla torta l’ennesima tripla di Simaitis, 13-0 di break e 71-60 per il Cus Jonico. Ruvo si sblocca solo dalla lunetta, 1/2 con Marchetti; Dusels fa 2/2 invece poi Giovara infila una tripla siderale per il +15 rossoblu. Ma non è finita, anzi. Ruvo trova un paio di canestri con Marchetti e Di Salvia che riaprono la partita e soprattutto spaventano Taranto che torna a perdere palla in attacco. Marchetti punisce i rossoblu e riporta a -5 i ruvesi costringendo ancora coach Caricasole al time out. Jovic piedi per terra segna il -3. La tripla di Giovara dà ossigeno al vantaggio cussino ma ancora Marchetti lo imita per il 76-79 alle soglie dell’ultimo minuto. Di Salvia va in lunetta e fa 1/2, dall’altra parte è corto il gancio di Dusels. Bagdonavicius ancora 1/2 ai liberi e Taranto con l’ultima palla in mano ha ancora un punto di vantaggio. Dusels viene mandato in lunetta e fa pure lui 1/2 per il 78-80 che non chiude i conti. Ci sono ancora secondi per Ruvo ma il ferro sputa la penetrazione di Di Salvia, sulla rimessa in attacco Jovic trova un fallo a tempo scaduto. I suoi liberi possono mandare tutti all’extratime ma non è così: il primo va dentro, il secondo sbatte sul ferro e sancisce la prima vittoria in campionato per il Cus Jonico che si riscatta alla grande dopo il -19 della scorsa settimana.

E sabato al PalaFiom arriva Castellaneta per il derby.

Commenti

Basket - C Gold: Taranto da urlo, Castellaneta da horror
Regionali Real Virtus Grottaglie, ancora una giornata no. Vincono Crispiano e Olimpia Francavilla