Taranto F.c. News

Taranto - Picerno: 1-1. Le due big si accontentano

Due reti ad inizio del match di Falcone per gli ionici e Albadoro per i lucani

21.02.2021 16:32

A cura di Enrico Losito

Due fiammate agli albori della gara con il vantaggio ionico con Falcone e il repentino pareggio di Albadoro decidono il big match della giornata tra Taranto e Picerno. Un pareggio giusto tra due formazioni che alla fine si accontentano del punto senza farsi male in una partita agonisticamente valida ma con poche occasioni da rete.

Cronaca. Il Taranto si schiera con l’abituale 4-2-3-1, il tecnico Laterza riconferma l’undici di domenica scorsa contro il Lavello, nelle fila ioniche assente lo squalificato Diaz e l’infortunato Sporito, rientra Gonzalez che ha scontato il turno di squalifica. Dall’altra parte il Picerno di Ginestra, falcidiato da numerose assenze,  si modula con il 3-5-2.

Il Taranto parte subito bene e al primo affondo passa in vantaggio: al 5’ destro dal limite di Falcone, la sfera sbatte sul palo e si insacca per 1-0. Immediata la risposta del Picerno: punizione di Pitarresi, Ciezkowski respinge, sulla palla si avventa Santarcangelo che calcia a botta sicura ma il portiere ionico ribatte ma Albadoro raccoglie e mette in rete per 1-1. Al 36’ viene espulso per proteste Laterza, allenatore del Taranto. Il trainer rossoblu si lamenta per uno scontro di gioco nel quale il difensore ionico Rizzo resta a terra a seguito di uno scontro di gioco con un avversario. Il primo tempo, avaro di emozioni,  termina 1-1.

Nella ripresa il Taranto parte all’attacco: al 4’ la punizione di Marsili viene deviata in corner dal portiere Giuliani. Il Picerno è pericoloso: al 9’ Oyevale dalla sinistra la mette in mezzo per la mezza girata di Albadoro, Ciezkowski si distende e blocca. Al 14’ Taranto vicino al raddoppio: Guaita sfonda a destra e dal fondo la scodella al centro per il colpo di testa di Abayian, Giuliani smanaccia in angolo. Al 25’ primo cambio della gara: nel Picerno Guerra avvicenda Zito. Gli ospiti ci provano con Santarcangelo: Ciezkowski para senza difficoltà. Dopo la mezz’ora il Taranto si fa rivedere: il destro di Boccia dal limite viene bloccato a terra. Al 38’ prima sostituzione per il Taranto: Santarpia prende il posto di Tissone. Al 14’ mister Ginestra effettua il secondo cambio per i lucani: Iadaresta avvicenda Albaroro. Al 43’ terzo cambio per gli ionici: Guaita cede il posto a Serafino. Il Taranto schiera 6 under. Nei minuti di recupero i padroni di casa effettuano un'altra sostituzione: Matute prende il posto di Diaby.

 

TARANTO: Ciezkowski, Boccia, Ferrara, Marsili, Rizzo, Guastamacchia, Guaita (43’ s.t. Serafino), Diaby (48' s.t. Matute), Abayian, Tissone (38’ s.t. Santarpia), Falcone. A disposizione: Zecchino, Gonzalez, Shehu, Marrazzo, Mastromonaco, Acquadro, Serafino. All. Laterza

PICERNO: Giuliani, Finizio, Pitarresi, Dametto, Zito (19’ s.t. Guerra), D’Angelo, Dettori, Santarcangelo, Girasole, Oyevale, Albadoro (41’ s.t. Iadaresta). A disposizione: Siani, Caiazza, Carnevale, Origlia, Ligorio, Orsi, Konè. All. Ginestra.

Arbitro: Gemelli di Messina – Assistenti :  Rainieri di Milano – Marchese di Pavia

Marcatori: 5’ p.t. Falcone (T), 7’ p.t. Albadoro (P)

Angoli: 6-2

Ammoniti: Zito (P), D’Angelo (P), Marsili (T), Rizzo (T), Diaby (T)

Espulso: 36’ p.t. Laterza (all. Taranto)

 

Commenti

Covid: Il bollettino della Puglia del 21 febbraio. 7083 test e 758 casi. 118 nel tarantino
Giochi Olimpici Tokyo 2021, la forza di un sogno