Arti Marziali

Successo per lo stage di ju jitsu con i vice campioni mondiali Michele Vallieri e Sara Paganini

Quattro tarantini convocati per gli Europei

19.05.2017 09:05

Un grande successo di partecipanti e soprattutto tecnico. Lo stage di ju jitsu disputato nello scorso fine Taranto, presso le palestre del PalaMazzola, ha centrato gli obiettivi prefissati.

Gli organizzatori della Kase Hito Academy Taranto hanno puntato sul sicuro invitando alcune delle massime espressioni del ju jitsu italiano, ad iniziare dai due atleti azzurri plurititolati in campo internazionale, gli emiliani Michele Vallieri e Sara Paganini, attualmente vice campioni del mondo del Duo System, già campioni iridati nel 2014 e nel 2016. Molto apprezzato anche l'intervento del maestro Paolo Palma, allenatore della nazionale italiana nella specialità Fighting System, nonché quello del maestro tarantino Romeo Cassano, figura storica del ju jitsu tarantino e non solo.

I 60 partecipanti, provenienti da diverse palestre della Puglia e della Campania, facevano parte del gruppo di atleti del giro delle nazionali di specialità sotto osservazione del direttore tecnico del Comitato Ju Jitsu Italia, il maestro tarantino Massimo Cassano, il quale ha coordinato lo stage. Nelle tre giornate di stage i partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppo operanti nelle tre palestre del PalaMazzola. Sul tatami della prima palestra, Paolo Palma ha svolto lezioni di Ne Waza e Fighting System; nella seconda palestra hanno operato Michele Vallieri (atleta ma anche allenatore della nazionale) per il Duo System e lo Show System, Romeo Cassano per il Metodo Bianchi; nella terza palestra, infine, sono stati impegnati il maestro Gianni Leone, allenatore azzurro della specialità Random Aattack, ed il suo collaboratore Joshua Cassano.

QUATTRO TARANTINI AZZURRI. Una buona notizia per il ju jitsu tarantino è arrivata dalla convocazione dell'ultim'ora, decisa proprio dal maestro Palma, di Luigi Tursi nella specalità Fighting System per i Campionati Europei del 2-4 giugno a Banja Luka, in Bosnia-Erzegovina. Tursi, tesserato per la Isamashi Do Taranto,  si aggiunge ai tre portacolori della Yawara Taranto Ruben Cassano, Sara Gentile e Sabrina Notaristefano, già convocati da Vallieri nei precedenti giorni per le specialità Duo System misto e Duo Show misto.

“Una bella soddisfazione per la Yawara e la Isamashi Do, un onore per la città di Taranto avere quattro atleti nella nazionale di ju jitsu – commenta Massimo Cassano – ma soprattutto una dimostrazione che il lavoro serio paga. Cercheremo di condividere questo momento di gioia con la città presentando gli atleti presso il Coni provinciale, la casa dello sport tarantino, nei giorni precedenti la trasferta in Bosnia”, preannuncia Cassano.

Commenti

Nardoni non ci sta: "La signora Zelatore addossa ad altri le sue responsabilità"
La boxe dilettantistica ritorna a piazza Sicilia grazie alla Taranto Boxe Team Morrone