Promozione Pugliese

Il Ginosa cade a Cerignola: la Sporting Donia vince 5-1

15.10.2018 00:06

SPORTING DONIA – GINOSA  5-1

 

SPORTING DONIA: Musacco, Colucci, Simone, Iacoboe (42' st Pellegrini), Ciano, G. Dell'Oglio, A. Dell'Oglio (29' st Curci), Sylla (36' st Martinelli), D'Introno (42' st Pilone), Ragno, Santolupo (35' st Pappalettera). A disp.: Laccetti, D'Adamo, Sciotti, Caggianelli. All. Ricucci

GINOSA: Giampetruzzi, Cellamare, Carlucci (36' st Di Comite), Russo (18' st Balestra), Lippolis, Ciardo, Donno (15' st Difonzo), Camara, Musa, Graziadei (29' st Turi), O'Dwyer (15' st Egitto). A disp.: Larocca, Dragone, Bozza, Novario. All. Pettinicchio

ARBITRO: Giuseppe Doronzo di Barletta (Assistenti: Gianluca Maffione di Molfetta e Michele Desiderato di Barletta).

RETI: pt 33' Musa (G); st 2' e 21' D'Introno (D), 11' Santolupo (D), 31' Sylla (D), 48' Martinelli (D).

NOTE: Ammoniti G. Dell'Oglio (D).

 

CERIGNOLA – Il Ginosa naufraga a Cerignola: sul sintetico del "M. Cianci" i biancazzurri cadono rovinosamente nella ripresa sotto i colpi dello Sporting Donia, dopo aver chiuso in vantaggio la prima frazione. Inspiegabile la metamorfosi del team ginosino nel secondo tempo in cui i foggiani hanno letteralmente dominato meritando il successo. Prima frazione equilibrata con ospiti in palla. Biancazzurri pericolosi al 20' con O'Dwyer il cui tiro dal limite impegna in due tempi l'estremo difensore. Occasione nitida per gli ospiti al 22' quando Camara, dal limite, scarica un destro fulmineo destinato nel "sette" ma Musacco è superlativo nel volare all'incrocio e respingere in angolo. Replica dei padroni di casa al 24' con D'Introno, la cui conclusione ravvicinata trova un attento Giampetruzzi a sventare la minaccia. Il Ginosa interpreta bene l'incontro ed al 33' trova la rete del vantaggio: lancio filtrante di Graziadei per Musa che trova uno spiraglio al limite e, con un sinistro preciso ed angolato, infila la sfera nell'angolo basso alla sinistra di Musacco. Nella ripresa accade l'impensabile con i biancazzurri che restano con la mente negli spogliatoi, affondando come una barca alla deriva. La compagine foggiana muta pelle entrando determinata e sovrastando gli avversari. Passano due minuti ed il risultato torna in parità: lancio in profondità di Ragno per D'Introno che, appena dentro l'area, incrocia con un destro preciso ed angolato che carambola sul palo interno e termina nel sacco. Il team di Pettinicchio va in apnea ed all'11' i padroni di casa raddoppiano ribaltando il risultato: cross di Ragno in area per Sylla che fa da sponda per Santolupo lesto ad insaccare sottoporta. Al 15' Ragno ci prova su calcio piazzato dai venti metri impegnando severamente Giampetruzzi. Lo Sporting Donia preme ed al 21' triplica grazie a D'Introno che approfitta di una dormita della retroguardia ospite per infilare Giampetruzzi in uscita. Gli ospiti avanzano il baricentro rischiando le ripartenze locali ed al 31', proprio su azione di rimessa, i foggiani calano il poker con Sylla che, dal limite, piazza la sfera nell'angolo basso alla sinistra dell'estremo difensore biancazzurro. Qui sembrano scorrere i titoli di coda ma al 48' giunge anche il pokerissimo con il neo entrato Martinelli che, su azione di rimessa, appena dentro l'area trova il varco giusto per trafiggere Giampetruzzi, rendendo ancora più amara la sconfitta. Una sconfitta su cui riflettere e dalla quale ripartire per un pronto riscatto domenica al "Miani" contro l'Apricena.

 

                                                                                               Domenico Ranaldo

Commenti

Marasciulo: “Se ci lasciano lavorare, lo faremo per vincere”
Allievi Provinciali, l'Atletico Pulsano è nel girone A