Calcio a 5 Femminile

Boutimah, dalla nazionale all'Italcave la carica vincente

20.01.2020 18:17

Dalla gara col Bisceglie l'Italcave Real Statte deve guardare il bicchiere nella sua interezza. Da un lato il successo pieno, conseguito con la voglia di 3 punti, dall'altra una prestazione con tante tossine nelle gambe post richiamo di preparazione. Poi arrivano le note "Azzurre", il cosiddetto bicchiere mezzo pieno. Perché la cronaca spicciola permette di osservare le marcatrici della prima di ritorno per le rossoblù. Mansueto, Renatinha e Sara Boutimah. Quest'ultima nella Freedom Cup è stata sicuramente una delle migliorie della spedizione, vincente, dell'Italia. Si è confermata anche in maglia rossoblù alla prima uscita del 2020. "Con la Nazionale è sicuramente andato tutto molto bene - ammette le 23 stattese -. Complessivamente è stato un bel torneo e abbiamo vinto ed è quello che contava. Stesso discorso vale per la gara contro il Bisceglie. Volevamo partire con una vittoria, ci teneva la società, lo abbiamo fatto e siamo contente". Con la razionalità, Boutimah ammette anche quella che è stata l'evoluzione della gara. "Sicuramente come ha detto il mister in questa prima partita un po’ sotto tono, eravamo anche un po’ stanche e disorientate e purtroppo la squadra in settimana si è dovuta allenare senza 3 elementi, con la sicurezza di aver fuori per squalifica anche Puga. In definitiva le scelte c'erano ma erano numericamente inferiori rispetto ad altre gare. Ad esempio, noi della Nazionale abbiamo avuto un giorno per allenarci insieme alle compagne. Sapevamo, contro il Bisceglie, sarebbe stata una partita difficile e che si sarebbe potuta sbloccare nel secondo tempo, anche se abbiamo concesso un po’ troppo in difesa. È stato importante portare a casa il risultato, questo era davvero necessario per il morale e per la classifica". La squadra ha già ripreso la preparazione. Mercoledì alle 17 si torna in campo per la Coppa Divisione contro il Falconara. Gara valevole per i quarti di finale, turno secco: chi vince è in Final Four. Boutimah è perentoria. "Non dobbiamo avere paura, mercoledì è una gara decisiva. Noi vogliamo vincere, dobbiamo stare attente alle ripartenze del Falconara ed essere concentrate tutto il tempo per poter staccare il pass per le finali".

Commenti

Super Sara Soldano al 29° Gran Prix di Croazia: bronzo e oro per l'atleta ionica
Cryos: Under 17 vittoriosi a Statte, solo un pari per gli Under 15