Basket Maschile

Cus Jonico TA, al Palafiom non si passa: Lecce ko

25.11.2019 18:11

Casa dolce casa per il Cus Jonico Basket Taranto che centra tra le mura amiche del PalaFiom la quarta vittoria su 4 gare giocate in casa nell’ottava giornata del campionato di serie C Gold. Battuta 97-88 la Gls Pallacanestro Lupa Lecce che è partita a razzo nel primo quarto sorprendendo un Cus che è entrato in partita con qualche minuto di ritardo. Poi i rossoblu hanno recuperato trascinati ai soliti Bricis (26 punti) e Dusels (22) ma importante è stato l’apporto di Longobardi (21) e dalla panchina il contributo decisivo di Salerno che chiude con 8 punti ma tanta qualità nelle giocate. Si arrende solo nel finale la squadra salentina sempre dopo il sorpasso sempre in scia grazie alle triple di Petraitis e le schiacciate di Cvetanovic.

Coach Olive parte con Bricis, Grosso, Dusels, Longobardi e Di Diomede per un Cus Jonico in campo con la sovramaglia griffata dall’hashtag #iocomprotaranto la campagna dei commercianti per sensibilizzare la cittadinanza a fare compere, specie durante il periodo natalizio, nei negozi del territorio. Risponde coach Di Salvatore con Salamina, Cvetanovic, Petraitis, Di Salvatore e Durini.

Inizio shock per Taranto che incassa 11-2 di parziale con ben tre triple salentine di Petraitis, Durini e Salamina che costringono coach Olive a rifugiarsi subito nel time out per svegliare i suoi. Bricis, Longobardi e Di Diomede sbloccano Taranto ma Lecce continua a bombardare da tre con Durini (8-17) e a segnare da sotto con Cvetanovic per il 10-23 massimo vantaggio salentino. Ancora una volta è Bricis a suonare la sveglia per i suoi, tripla e 7 punti in fila con Longobardi a chiudere in penetrazione il primo quarto con un break di 9-0 che riporta Taranto in scia 19-23.

Il Cus Jonico ora è in partita più che mai, ci entra anche Dusels, 5 punti per il -1 ed anche Pannella ci mette del suo. Lecce reagisce con Salamina e Calasso restando avanti ma la tripla di Dusels segna il primo pareggio della partita a quota 33. Pari rispedito al mittente dalla tripla dell’ex Di Salvatore. Dalla panchina c’è in campo anche Salerno che si fa sentire, in regia e a referto con un sottomano per il nuovo -1, poi altra tripla di Bricis per un altro pari, 38-38. È di Pannella il libero del sorpasso ma Durini da tre riporta Lecce in parità. Ma la panchina cussina è in grande spolvero, la tripla di Berzins porta Taranto al +3 difeso dal canestro by Di Diomede prima dell’intervallo, 48-45 Cus.

E mentre rossoblu e giallorossi si riposano i temerari del Palafiom che hanno sfidato la pioggia battente vengono ripagati con le pettole fritte dallo chef Valentina De Palma.

Al rientro in campo la tripla di Longobardi del +6 è solo un’illusione visto che Durini ne infila due dalla distanza per il 51-51. Addirittura Calasso e Cvetanovic sorprendono di nuovo la difesa cussina bucata anche dalla tripla di Di Salvatore. L’incubo dell’inizio shock di partita si ripresenta sotto forma del 52-60 con 15-4 di parziale leccese. Per la terza volta è la tripla di Bricis a svegliare il Cus

che sotto la spinta di Dusels e Longobardi pareggia nuovamente, 62-62 restituendo il break agli avversari. Ma Longobardi non è sazio, segna da tre. Poi sale di nuovo in cattedra Salerno, prima arma la mano di Dusels poi riceve da Berzins l’assist per la tripla del 71-65. Quando Lecce è in difficoltà si affida al tiro da fuori, Petraitis ha la mano calda, due triple, poi il canestro di Di Salvatore e la Lupa è ancora in scia a -1 prima che Bricis chiuda il quarto per il 76-73.

L’ultimo quarto comincia punto a punto, poi si accende finalmente Grosso, tripla e assist per Dusels. Il solito Longobardi chiude un altro buon break rossoblu per l’86-76 che a 6’ dalla fine fa ben sperare. Petraitis e Cvetanovic tengono in partita fino alla fine Lecce che arriva anche a -5 ma Dusels e Bricis rispondono colpo su colpo, poi Grosso segna il canestro della staffa ed una Lupa sofferente per i ko di Di Salvatore e dello stesso Petraitis si arrende.

Il Cus Jonico può festeggiare la quinta vittoria del campionato, quarta di fila in casa aspettando di tornare al successo e sfatare il tabù in trasferta. Ci proverà già domenica prossima sul parquet della Libertas Altamura.

CUS JONICO BK TARANTO – GLS LECCE 97-88

Cus Jonico Basket Taranto: Bricis 26, Grosso 5, Dusels 22, Longobardi 21; Di Diomede 7, Pannella 5, Salerno 8, Cito, Bitetti ne, Berzins. All. Olive

Gls Lupa Lecce: Salamina 5, Cvetanovic 18, Petraitis 25, Di Salvatore 14, Durini 19, Calasso 6, Zezza, Gatta, Mocavero ne, Renna ne. All. Di Salvatore.

Parziali: 19-23, 48-45, 76-73. Arbitri del match: Francesco Anselmi e Giulio Di Vittorio di Ruvo di Puglia (BA). Note: Spettatori circa 300 spettatori.

Commenti

Virtus Tarentum Academy, Tranquillino: "Presto un altro passo importante per il nostro sodalizio"
Martina: Con la Fortis Altamura finisce in parità