Promozione Pugliese

Fumarola - Amodio, la coppa sorride al Martina

20.09.2018 18:13

MARTINA – GINOSA  2-0

 

MARTINA: Maggi, Terrafino (28’ st Laguardia), Colucci (30’ st Miola), Jarju (17’ st Oliva), Stanzione, Amato, Amodio (42’ st Cazzetta), Fumarola, Lopez (35’ st Conte), Masi, Mummolo. A disp.: Minichini, Tagliente, Tropiano, Serio. All. Marasciulo

GINOSA: Larocca, Bozza, Cellamare, Camara (31’ st Di Comite), Lippolis, Ciardo, Russo (15’ st Balestra), Romeo, Musa (24’ st Difonzo), O’Dwyer (6’ st Graziadei), Egitto (15’ st Donno). A disp.: D’Arco, D'Angelo, Dragone, Turi. All. Pettinicchio

ARBITRO: Niccolò Salomone di Bari (Assistenti: Gaetano Fiore e Roberto Nero di Barletta).

RETI: st 9’ Fumarola, 20’ Amodio.

NOTE: Ammoniti Bozza, Camara, Romeo e Balestra (G).

 

MARTINA FRANCA – Al “Tursi” di Martina, nell’andata dei sedicesimi di Coppa Italia Promozione, i padroni di casa si aggiudicano il primo round superando il Ginosa con un classico   2-0. I biancazzurri del tecnico Pettinicchio, nonostante il risultato negativo, hanno tenuto bene il campo soprattutto nella prima frazione, andando al riposo con il punteggio di 0-0. Partono decisi i padroni di casa che al 2’ si rendono pericolosi con Lopez ma Larocca è bravo a chiudere lo specchio. La replica ginosina giunge al 22’ quando Musa ruba palla al limite e calcia una rasoiata velenosa trovando un attento Maggi a neutralizzare il pericolo. Al 27’ Martina pericoloso con Fumarola sugli sviluppi di un angolo, ma Cellamare salva sulla linea. Passano due minuti ed i padroni di casa vanno vicini al vantaggio quando un tiro ravvicinato di Mummolo si stampa sul palo interno alla destra di Larocca. Al 40’ Ginosa pericoloso con Egitto che entra in area dalla sinistra, facendo fuori il suo marcatore, ma il suo cross a tagliare l’area trova Musa in leggero ritardo per la deviazione in rete. La ripresa vede un Martina determinato alla ricerca della rete. Al 9’ i padroni di casa passano in vantaggio: sugli sviluppi un angolo, Fumarola incorna sottomisura infilando Larocca. Gli ospiti vanno leggermente in affanno ed al  20’ Amodio, dal limite, sigla il raddoppio con un “eurogol”, infilando la sfera sotto l’incrocio dove Larocca nulla può. Al 33’ l’estremo difensore ginosino si oppone con bravura ad una conclusione ravvicinata di Mummolo. Negli ultimi quindici minuti il Ginosa reagisce con orgoglio cercando una rete che riaprirebbe il discorso qualificazione. Al  40’ il 2-1 sembra cosa fatta quando Romeo, da distanza ravvicinata, inzucca a botta sicura, ma Maggi si supera rifugiandosi in corner (nella circostanza proteste veementi degli ospiti per un braccio galeotto di un difensore sul colpo di testa di Romeo). Ultimo sussulto al 48’ quando Bozza stende in area Mummolo inducendo l’arbitro ad assegnare il penalty: Larocca, però, ipnotizza lo stesso Mummolo neutralizzando il tiro dal dischetto. Nella gara di ritorno servirà una grande prestazione del Ginosa per ribaltare il risultato. Intanto domenica si replica al “Miani”, per la terza di campionato, con entrambe le squadre a sfidarsi nuovamente: sicuramente sarà un’altra partita, con un Ginosa determinato a conquistare il bottino pieno.

 

                                                                                               Domenico Ranaldo

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Basket - C Gold, definiti formula e calendario
Nuovi ingressi nel settore giovanile del Matera Calcio