Fuori dal Campo

Conte: “Seconda ondata prevista, vaccino per tutti in primavera”

31.10.2020 19:05

Il tema dei vaccini e le restrizioni

Ne ha parlato il premier Conte: «Contiamo di avere il vaccino a dicembre, ma dosi per tutti in primavera»». Sullo scenario delle restrizioni: «Adottato un quadro misure restrittive sulla base di tre dpcm che si sono succeduti in un arco temporale ristretto. Le Regioni, con i governatori, hanno usato misure ancora più restrittive. Noi vogliamo misure atte a contenere i contagi. Siamo flessibili, ci preoccupa l’impennata della curva». Per questo motivo è chiaro che in alcune Regioni si arriverà ad una ulteriore stretta.

Seconda ondata

I numeri sono molto preoccupanti, ci sono Paesi che in Europa stanno peggio ma non questo aspetto non può funzionare da consolazione. Avevamo previsto la seconda ondata e investito su sanità e scuola per affrontarla»

Le difficoltà

«Governare un Paese in pandemia non è assimilabile e comparabile. Fare paragoni con governi precedenti, dunque, è impossibile. E auguriamoci che non ci sia la possibilità nemmeno in futuro» ha spiegato il presidente del Consiglio. Che poi ha fatto sapere di aver chiamato i presidenti di Camera e Senato: «Ho chiesto loro se c'è la possibilità di trovare uno strumento o un luogo dove confrontarsi in tempi rapidi con il Parlamento».

Conte ha poi parlato nello specifico di «un tavolo di confronto. Il governo sarebbe ancora più sereno, prendendo decisioni e coinvolgendo tutti gli attori, è giusto che sia così». 

FONTE: lastampa.it

Commenti

“Un fiore sospeso”, al cimitero San Brunone la raccolta a partire da domani mattina
Mercato: Ex Nocerina e Mantova per il Real Aversa