News FdC

"Adotta una famiglia", l'iniziativa della Parrocchia "San Pasquale" per i più bisognosi

Per informazione, potete rivolgervi a fra Vincenzo Chirico al numero 3924402780: "Contiamo sul tuo aiuto, ricordando un vecchio proverbio: “ciò che esce dalla porta, rientra dalla finestra”"

16.04.2020 16:30

CARITA' A PAROLE O SINCERA COMPASSIONE?



La situazione economica è sotto gli occhi di tutti: il perdurare e il suo continuo peggioramento del Covid-19 hanno inciso su molti aspetti della vita di molti di noi, aumentando i disagi e la precarietà della normale gestione, coinvolgendo anche gli aspetti sociali; e l’incertezza del futuro non aiuta a migliorare le prospettive.

Le necessità più elementari si sono fatte drammatiche per le petsone rimaste senza reddito e spesso la dignità non aiuta ad individuare quelle più urgenti: in concreto, la mancanza o la perdita del lavoro ha creato situazioni insostenibili. Provate a immaginare la perdita di reddito nelle famiglie di ognuno di noi e il disagio comincerà a tormentarci.

D’altra parte, le necessità sono diventate talmente tante che interpellano nel più profondo la sensibilità di ognuno di noi, che non possono più fare finta di non vedere, pensando “qualcun altro provvederà ai bisogni”.

La nostra comunità, attraverso il Consiglio Pastorale e la Caritas parrocchiale, si fa promotrice di una iniziativa concreta che, seppur non risolverà tutti i problemi del mondo, si farà “vicina” a persone particolarmente bisognosa.

L’iniziativa si chiama “ADOTTA UNA FAMIGLIA” e si rivolge a tutte quelle famiglie, single, separati , divorziati, vedovi, della nostra comunità che si rendono disponibili ad autotassarsi per una quota fissa, per un certo periodo di tempo (10/15/20 € al mese per 3 o 6 mesi). Ciò consentirà alla Caritas di avere a disposizione una somma certa mensile, per gli interventi più urgenti.

La sottoscrizione è completamente anonima, si basa sullo spirito di carità cristiana e sull’impegno morale di partecipazione concreta alle necessità dei fratelli. Periodicamente saranno rese note le somme utilizzate.

Propagandate questa iniziativa, coinvolgendo amici, conoscenti: si creerà una rete di solidarietà evangelica, dove le fatiche dei più poveri sono condivise come fratelli. Si impara a crescere con la capacità di guardarsi attorno, sensibilizzati ai problemi degli altri, aperti ai bisogni di chi non ha voce. “Ogni uomo è mio fratello” e con lui spezzo il pane. Se lui il pane non ce l’ha, spezzerò con lui il mio pane.

Per informazione, potete rivolgervi a fra Vincenzo Chirico 3924402780 contiamo sul tuo aiuto, ricordando un vecchio proverbio: “ciò che esce dalla porta, rientra dalla finestra”.
Il grazie più bello verrà da Dio, ad ognuno di noi.

Allarga il tuo cuore!

Parrocchia "San Pasquale" - Taranto

Commenti

Gli Usa pensano che il coronavirus sia nato in un laboratorio di Wuhan
Autismiamo dona al Comune di Taranto 2000 mascherine