Baseball

I tarantini allenati da Motolese  battono gli Angels Matino trascinati da un fantastico Morales

07.05.2018 23:12

 

Una giornata bellissima quella vissuta dalla società tarantina dei Tritons Taranto, sull’improvvisato diamante allestito al comunale di Tramontone i rossoblu superano gli Angels Matino, con il risultato di 3-1 frutto della stupenda giornata dell’istrionico lanciatore tarantino Gianpaolo Morales. La pioggia è minacciosa, anzi durante le fasi del prepartita cade copiosa sui giocatori intenti nelle operazioni di riscaldamento, il tecnico dei Tritons Luis Rafael Motolese conferma in blocco la squadra vincente domenica scorsa a Bari, anche il Matino non presenta molti cambiamenti rispetto all’andata. Il tempo per l’arbitro Mauro Lezzi di chiamare il playball ed il Matino mette subito un uomo in base, ma Morales rientra subito nel match eliminando in 4 lanci Rossetto lasciando poi alla attenta difesa tarantina il compito di chiudere l’inning.Sul monte di lancio per il Matino sale Francesco Calzolaro, un avversario indigesto ai rossoblu capace nella prima partita di questo campionato di imbrigliare il lineup tarantino, infatti Iemmolo va subito strike out ed il duo sudamericano formato da Hernandez e Alvarado cade vittima di un doppio gioco di ottima fattura confezionato dai middle infielder Costa e Corsano.Al secondo inning si fanno di nuovo minacciosi gli Angels grazie ad un passaggio a vuoto di Morales con la parte bassa del lineup salentino, le basi sono cariche ma una attenta difesa guidata dal terza base e capitano Alberto Iemmolo toglie le castagne dal fuoco, e per gli Angels rimane lo zero sul tabellone. I rossoblu cercano di replicare e si fanno molto minacciosi caricando le basi ma Calzolaro lascia al piatto con due strikeout sia Costante che Albanese, ancora pareggio. Siamo al terzo inning e l’inerzia si rompe infatti gli Angels segnano con Rossetto abile ad approfittare delle sbavature difensive ioniche, 1-0 per gli Angels. il Taranto non ci sta e trova il pareggio nel terzo grazie all’irrefrenabile verve del gaucho di Camaguey, Yoycell Hernandez che colpisce durissimo con un doppio per poi segnare grazie ad un ottimo lavoro sulle basi, fino terzo 1-1.La partita è vibrante, nel quarto inning si vede una bella giocata difensiva del Taranto grazie ad una doppia eliminazione operata dal prima base Antonio Maggio in società con Hernandez. I rossoblu vanno in attacco e subito Maggio batte valido conquistando la base ma Alabrese, Chirulli e Costante restano ipnotizzati dai lanci di Calzolaro e l’inning si chiude invariato.Siamo al quinto inning, la partita entra nel vivo, i tanti lanciano cominciano a pesare sulle braccia dei lanciatori partenti ma non ditelo a Morales che non ne vuole sapere di lasciare il campo e chiude anche il quinto con tre out operati dalla impeccabile difesa ionica. Parte bassa del quinto inning, Tritons in attacco, Albanese viene elimato da Costa in prima base; Iemmolo invece giunge in prima per base ball, in battuta il cubano di Massafra Hernandez colpisce ancora durissimo spingendo Iemmolo in terza base a 27 metri dal punto del vantaggio. Gli Angels fanno strategia e passano con base intenzionale l’atro latino made in Massafra Elys  Alvarado, le basi sono piene ed in battuta il giovane D’andria che va strike out e gli out sono due, in battuta Maggio che con tre ball colpisce verso il terzo base, corsa in prima e “salvo” con punto a casa di Iemmolo, il Taranto è in vantaggio. Nel sesto, settimo ed ottavo inning i rossoblu non lasciano nulla agli Angels con un sontuoso Morales a giganteggiare in diamante. Il Matino è famoso per il suo spirito indomito e la squadra di Corsano non ci sta e rimane in partita grazie ad un bravissimo Calzolaro ma all’ottavo inning i Tritons trovano un’altro punto di strategia grazie ad Alabrese e soprattutto al bunt di Marco Costante che mette in difficoltà gli Angels, siamo 3-1 per il Taranto. Al nono e conclusivo inning il manager Motolese coadiuvato da coach Augenti, sostituiscono uno stremato Morales e chiamano a lanciare Alberto Iemmolo, nel ruolo di closer. Il lanciatore  tarantino non si scompone nemmeno di fronte alla pressione salentina, due strike out ed una super giocata di Hernandez chiudono i conti, partita finita, vince il Taranto.

Magistrale partita di Morales che con  8 strikeout  in 8 inning lanciati ed una presenza importante sul monte spinge il team ionico verso la vittoria, la sua proverbiale carica agonistica non ha permesso neanche una battuta valida agli Angels e l’unico punto è arrivato non per sua responsabilità, siamo in una situazione  che gli americani chiamano NO-HIT cosa abbastanza rara nel baseball, soprattutto a queste latitudini.

Seconda vittoria consecutiva dunque per gli ionici, dopo un  anno di inattività il ruolino di marcia appare positivo con 2 partite vinte e 2 perse.  Domenica prossima si gioca a Foggia contro la capolista Fovea Embers che nell’altro incontro di giornata ha battuto il Bari con un secco 15-5 attestandosi in prima posizione con 4 vinte e zero perse, una trasferta che non può che presentarsi proibitiva vista la caratura degli avversari padroni del girone K.

 

Commenti

Torneo Juniores: convocati Cardea e Rizzo
Taranto, ripresi gli allenamenti. Differenziato per Miale e D'Agostino