Taranto F.c. News

L'Agente Gianfranco Cicchetti a TST: 'A mio avviso bisogna cristallizzare le classifiche'

Sul Taranto questa l'opinione dell'Agente: 'Prima dell'inizio del campionato l'annoveravo la squadra da battere'

12.05.2020 18:20

DI ALESSIO PETRALLA

Manca solo l’ufficialità e poi i vari i campionati italiani, forse tranne quello di serie A, saranno sospesi definitivamente per via dell’epidemia, con la nazione chiamata a riprendersi economicamente quanto prima. A commentare il possibile futuro del calcio, a Tutto Sport Taranto, è l’Agente Gianfranco Cicchetti: “Noi Agenti e Procuratori stiamo passando le giornate al telefono e al video, per continuare ad assistere i nostri atleti, per mantenere i contatti con gli addetti ai lavori e per fare il lavoro di scouting per il futuro. Ci mancano (e tanto) lo stadio, le partite e i rapporti di persona: ci è stata stravolta la vita e di conseguenza anche la nostra professione”.

SOLUZIONI E RIPRESA: “I campionati vanno chiusi e anche al più presto. A mio avviso bisogna cristallizzare le classifiche, stabilire le promozioni e le eventuali graduatorie per i ripescaggi bloccando le retrocessioni”.

SERIE D/H: “E' stato il girone più tosto ed equilibrato di tutta la serie D. Questo raggruppamento si è confermato ancora una volta di grande qualità, con piazze importanti alle quali la categoria va stretta. Il Bitonto è stata la formazione più continua e il Sorrento la sorpresa: peccato non aver potuto vedere le ultime otto giornate”.

IL TARANTO: “In estate l'avevo pronosticata come una delle squadre da battere, ma qualcosa non è andato per il verso giusto, nonostante la conferma dell'ossatura che nella passata stagione aveva sfiorato la promozione. Un peccato, perchè Taranto meriterebbe almeno la serie C ed ha un pubblico e uno stadio di altra categoria. Con la giusta programmazione, quest'anno l'obiettivo può essere dichiarato”.

PROSSIMA STAGIONE: “Passeranno probabilmente diversi mesi, prima di poter pensare di giocare il prossimo campionato. Per ricominciare, occorrerà che la situazione torni ad una presunta normalità e che non ci siano rischi per la salute di atleti e addetti ai lavori. Speriamo di poter rivedere il calcio giocato a settembre: è l'auspicio di tutti”.

Si ringraziano:

 

 

Commenti

Coronavirus: Il bollettino nazionale del 12 maggio. -1222 malati. Calano i morti
Vincenzo Migliaccio a TST: 'A Taranto non bisogna farsi trasportare dalle emozioni'