Ippica

Il premio dei vini è la prova clou

Presentazione di giovedì 12 ottobre 2017

11.10.2017 11:21

Secondo appuntamento della settimana con il trotto all’ippodromo Paolo VI, che propone un programma di sette corse a partire dalle ore 15.45.

Il clou della giornata è la quinta corsa, il premio “Dei Vini”, uno spettacolare prova con i nastri per cavalli di categoria D/E/F alle prese sui 2020/40/60 metri.

Nell’incertezza che regna sovrana proviamo ad affidarci a Toronto As, partente al secondo nastro ed alla prima uscita con il team Fierro, ed interpretato da Ivano Fierro. E’ un soggetto di caratura importante, che in passato ha militato in compagnie decisamente superiori, ma che ultimamente ha raccolto poco. Tuttavia lo schema dovrebbe agevolarlo pertanto è un candidato alla vittoria. La principale alternativa è Terbio, estremo penalizzato a 2060 metri, con Romano Tamburrano in sulky, che attraversa un ottimo momento di forma ed è lesto a mettersi in azione tra gli elastici, pertanto potrebbe ricucire in breve il gap. Al primo nastro troviamo due esperti di queste tipologie di corse, ovvero North Bound e Rave Up Va, che potrebbero lottare per un piazzamento. Mentre nel nastro intermedio non vanno esclusi Scorpione Om, Summertime Grif e Temple Team.

La quarta corsa è abbinata alla II Tris, una reclamare sul miglio per cavalli di quattro anni, che ha raccolto quindici partenti. Ubaldo Par, con Giorgio D’Alessandro Jr, è il cavallo da battere nonostante la difficile sistemazione in seconda fila. Unababy Fox ed Urban Cowboy Lg sono le migliori alternative, mentre un inserimento è alla portata anche di Ute Di Meletro ed Uxor Wise As.

Per restare sempre aggiornati sul panorama ippico tarantino basta cliccare mi piace sulla pagina ufficiale di facebook dell’ippodromo Paolo VI.

I NOSTRI FAVORITI: prima 3-2-5, seconda 7-5-4, terza 7-4-5, quarta 14-8-4, quinta 5-11-2, sesta 3-4-11, settima 5-4-11.

Omar Tufano

Commenti

ArmoniE in Bianco e Nero – Taranto - III Edizione
Altamura, Panarelli a testa altissima: "Un dolore che mi porterò dentro: rispetto la scelta della società con la morte nel cuore"