Ippica

Occasione d'oro per Vil Down Chuc Sm

TARANTO – IPPODROMO PAOLO VI Presentazione di giovedì 20 aprile 2017

19.04.2017 22:04

La nuova riunione di corse all’ippodromo Paolo VI, giovedì 20 aprile a partire dalle 15.40, proporrà un programma composto da sette corse che terminerà con la tris/quartè/quintè delle 18.45.

La prova principale è la sesta, il premio “Scrittori”, si tratta di un confronto sul miglio riservato a cavalli di tre anni. Sei i concorrenti al via, con Vil Down Chuc Sm favorito dopo i due brillanti successi ottenuti a Taranto ed Aversa esprimendosi con buoni riferimenti cronometrici.

La migliore alternativa al figlio di Cc’s Chukie T affidato ad Antonio Di Nardo, è Velasquez Lux, interpretato nella circostanza da Cosimo Fiore, che è in grado di mettere in campo un ottimo parziale finale, ma che ha nell’avvio lento il suo tallone d’Achille, pertanto proprio per questo motivo il ruolo di favorito spetta all’ospite campano.

Gli altri sono decisamente inferiori, i quali con molta probabilità lotteranno per il terzo posto. Ventus Pf parte molto forte, tatticamente avrà un vantaggio sugli avversari per cui merita la terza citazione nei confronti di Vincecostaleone, cresciuta negli ultimi impegni.

Per quanto riguarda la tris/quartè/quintè il successo potrebbe passare tra tre soggetti della prima fila: Seven, con Giuseppe Caramia, a suo agio sulla distanza ed in buona condizione; Spartakus Pdl, interpretato da Sergio Bellitti, svelto al via e di nuovo in forma; e Monsieur Gar, affidato in questa occasione ad Antonio Di Nardo, che viene da ottimo secondo posto dopo percorso tattico oneroso. In chiave quartè e quintè vanno seguiti Tower Di PoggioPerfect Step Lf e Top Fornys.

Per restare sempre aggiornati sul panorama ippico tarantino basta cliccare mi piace alla pagina ufficiale di facebook dell’ipodromo Paolo VI.

I NOSTRI FAVORITI: prima 4-2-7, seconda 3-1-13, terza 5-4-12, quarta 7-10-6, quinta 4-8-6, sesta 1-4-2, settima 5-3-4.

Omar Tufano

Commenti

"Piena fiducia a mister Ciullo"
E che non si dica che è colpa dei tifosi rossoblu...