2a Categoria

2^Categoria: Atletico Martina e Fragagnano vincono in casa e primeggiano, colpo della Tre Colli in trasferta, sconfitte pesanti per San Giorgio e Maruggio

a cura di Fabrizio Izzo

16.10.2018 20:44

Immagine ZaccagniL’Atletico Martina conquista la seconda vittoria consecutiva ai danni del Santa Rita di San Vito dei Normanni e viaggia spedito, con sei punti, in cima alla classifica. Alla luce del 6 a 2 subito in casa dai brindisini nell’esordio contro il Fragagnano a Martina si aspettavano sicuramente i tre punti e pure facili. Non è stato proprio cosi, i tre punti sono arrivati ma non sono stati serviti sul piatto d’argento. Il Santa Rita ha fatto quanto ha potuto e ha rintuzzato i padroni di casa con agonismo, prestando la massima attenzione e spesso con ostruzionismo. L’Atletico è stato meno brillante rispetto alla settimana scorsa e forse anche meno deciso nei sedici metri. Martinesi che mettono in chiaro il risultato già nel primo tempo con le reti di Vinci e Pertosa. Il secondo tempo, bagnato dalla pioggia, ha visto i padroni di casa mancare il goal della sicurezza e subendo la rete degli ospiti, ad opera di Montanaro, su calcio di rigore allo scadere. Insomma ciò che poteva apparire semplice non lo è stato, certo non è stato nemmeno estremamente difficile ma la prossima gara, contro il Fragagnano, deve essere affrontata con piglio diverso.

I biancoverdi del Fragagnano rispettano il fattore campo e regolano con il tipico risultato all’inglese la Virtus Castellana, 2 a 0 il finale. I padroni di casa sono apparsi un po’ contratti nel primo tempo e nonostante tutto hanno avuto delle buone occasioni per passare in vantaggio. Nella ripresa la pressione dei biancoverdi è aumentata e finalmente hanno trovato la via del goal con Scarano. La rete ha scrollato di dosso il torpore ai padroni di casa che sono sembrati più sciolti e disinibiti, hanno espresso un bel calcio e hanno trovato il raddoppio con Tounkara. La seconda rete ha definitivamente bagnato le polveri agli avversari che hanno subito la supremazia territoriale dei ragazzi di mister Molino in grado di aumentare i giri, mostrando giocate di fino, bei fraseggi e sfiorando la terza rete in diverse occasioni. Vittoria meritata da parte dei biancoverdi di fronte ad un numeroso pubblico, quello delle grandi occasioni e di altra categoria, e contro un avversario quadrato, ben organizzato che ha giocato di rimessa senza mai scoprirsi. Una formazione quella, del Castellana, che ha destato una buona impressione e che probabilmente toglierà punti a diverse squadre, anche quelle più blasonate.

Colpo della Tre Colli che batte in trasferta, 1 a 0, l’ambizioso Savelletri. Gara tipica della categoria, tanto agonismo in campo e non bellissima da vedere. Il Montemesola si è portato a casa una vittoria meritata, fatta di sacrifico e tanta concentrazione. Vittoria di misura grazie ad una rete su calcio piazzato di Quaranta intorno alla mezz’ora del primo tempo. I montemesolini hanno poi legittimato il vantaggio sfiorando la seconda segnatura in un altro paio di occasioni. Il Savelletri ha provato a rimettere in equilibrio la gara ma ha trovato di fronte una Tre Colli davvero ben organizzata che si è difesa con ordine, praticamente senza molti rischi. I biancoverdi sono andati in affanno solo nella parte finale della partita quando il fisiologico calo atletico è emerso. Nonostante tutto la tenacia e la voglia di portarsi a casa l’intero bottino ha prevalso sulla stanchezza e i ragazzi di mister Santoro hanno trovato la forza e la lucidità di difendere la propria porta. Ora spazio alla preparazione della successiva gara interna contro il Pezze di domenica prossima, partita delicata contro una formazione di un certo calibro.

Il San Giorgio perde 4 a 1 a Ceglie contro il Banana Club e recrimina sulla conduzione arbitrale. Primo tempo nettamente all’altezza del San Giorgio che oltre a portarsi in vantaggio, con Pignatale, ha espresso un bel gioco senza correre grossi rischi. Nella ripresa gli ionici hanno iniziato mantenendo i ritmi della prima frazione e sfiorando il raddoppio in due occasioni colpendo i legni della porta avversaria. Il pareggio del Ceglie, viziato da un vistoso fallo di mano dell’attaccante di casa e non rilevato dall’arbitro, ha rotto qualcosa nella squadra gialloblu e il successivo raddoppio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha completamente destabilizzato il San Giorgio che ha poi subito il terzo e il quarto goal. Un San Giorgio dai due volti, volitivo, deciso e anche bello da vedere nei primi 45 minuti al quale è succeduto un San Giorgio disordinato, e mentalmente svuotato nel secondo tempo. Un direttore di gara in scarsa vena condizione la gara ma non può essere la sola giustificazione di una sconfitta abbastanza netta come quella di domenica, le potenzialità della squadra sono importanti e devono andare oltre gli errori arbitrali vista anche la supremazia evidenziata nel corso della prima frazione. Prossimo impegno del San Giorgio giovedì 18 in Coppa Puglia contro il Grottaglie, una gara piena di significato che riporta la memoria ad anni calcistici dove le due squadre si contendevano posti in classifica in campionati di categoria superiore ma anche per la presenza, nella dirigenza grottagliese, di uomini che per tantissimi anni sono stati i tenutari del calcio sangiorgese.

Ancora una sconfitta abbastanza sonora per il Maruggio che prende 4 reti in quel di Noci contro gli Azzurri 2006. Ancora zero punti per i tarantini, 9 goal al passivo e uno solo all’attivo, numeri pesantemente negativi che necessitano di una scossa. Il campionato è ancora lungo e il tempo per recuperare c’è ma non bisogna perderlo. Domenica prossima sul sintetico del Demitri sarà di scena il Savelletri che certamente non farà sconti e nemmeno regali vista anche la sconfitta interna contro la Tre Colli.

Commenti

Volley: Vibrotek, Bruna Clemente 'Qui per rimettermi in gioco'
Rospetto Castellaneta non pervenuta ad Ostuni