Vela

Iniziato il Campionato Invernale 2018 della Flotta J24 pugliese: dopo le prime tre prove Jebedee co-armato dal Capo Flotta J24 Nino Soriano e da Luca Gaglione si porta al comando

Il campionato si svolgerà nelle acque del porto di Taranto che con la  rada del Mar Grande si conferma polo pugliese dei J24. Quattro giornate di regate per un totale di dodici prove

23.01.2018 20:17

Con le prime tre delle dodici prove in programma, è iniziato nelle acque antistanti il lungomare di Taranto il Campionato Invernale della Flotta pugliese J24. La manifestazione, organizzata dal Circolo Velico Ondabuena ASD con la collaborazione della Sezione Velica Marina Militare Taranto si articolerà su quattro giornate (regate sulle boe il 21 gennaio, 4 e 18 febbraio, 18 marzo) e sarà ritenuto valido con almeno sei prove disputate.

“Da quest'anno, il nostro Campionato Invernale, svolgendosi interamente nei mesi del 2018, sarà  anche valido per consacrare il campione zonale J24- ha spiegato il Capo Flotta J24 pugliese Nino Soriano -Una decina le barche scese in acqua e ad animare la Flotta che si è trovata ad affrontare una situazione meteo perturbata con vento intorno ai 20kn da libeccio che ha formato una bella onda corta. Questa situazione, simile a quella abbastanza comune sull'alto Garda dove quest’anno si disputeranno il Campionato Nazionale Open e il J24 World Championship, ha fatto assaporare ai pugliesi quel pizzico di adrenalina in più visto che in acqua ci sono i quattro equipaggi selezionati per il Mondiale. Sempre adeguata l'organizzazione del circolo ospitante, Ondabuena Academy, e del CdR che hanno guidato le operazioni in modo ineccepibile permettendo lo svolgimento delle tre prove in programma, giusto in tempo per goderci l’acquazzone al rientro delle barche in banchina. Le prove sono state molto accese, con il nostro Ita 427 Jebedee che nella prima regata è subito scappato via approfittando di un timing perfetto in partenza e con il trio Ita 467 Canarino Feroce armato da Massimo Ruggiero e timonato da Giuseppe Maglietta (CNL’Approdo), Ita 406 Doctor J del timoniere-armatore Sandro Negro (CN L’Approdo Porto Cesareo) e Ita 439 Compagnia del Mare L’Emilio armato da Francesco Mastropietro e timonato da Tony Macina a contendersi tenacemente gli altri gradini del podio. Il vento sostenuto e la pulizia delle manovre hanno fatto selezione sugli equipaggi meno esperti che però sono riusciti a chiudere la manche.”

Anche le altre due prove sono state vinte da Ita 427 Jebedee co-armato dal Capo Flotta J24 pugliese Nino Soriano (alle scotte) e dal timoniere Luca Gaglione (in equipaggio con Vittorio Renzi e Remo Soriano alle manovre centrali e Silvio Tullo a prua tutti della scuola vela del Circolo Nautico Il Maestrale). 

“Ma Canarino Feroce con Giuseppe Miglietta alla barra si è distinto per aver insidiato in ogni modo la leadership, cosa che nella terza prova si è risolta solo dopo un estenuante duello di virate nell'ultima bolina.- ha proseguito Soriano -Onore quindi a questo equipaggio che raccoglie il bottino di tre secondi posti nella prima giornata. Prossimo appuntamento è per domenica 4 febbraio.” La classifica provvisoria dopo la prima giornata vede pertanto al comando Ita 427 Jebedee (3 punti; 1,1,1 i parziali) seguito da Ita 467 Canarino Feroce (6 punti; 2,2,2), Ita 439 Compagnia del Mare L’Emilio (10 punti; 4,3,3), Ita 406 Doctor J (13 punti; 3,6,4) e Ita 355 Bestia Nera, Vincenzo Ricciuti (15 punti; 5,5,5). 

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Caramia, un "pit stop" per tornare ancora più forte. Contro l'Octajano è stata l'ultima gara della stagione
“Su quella strada si continuerà a morire”