Taranto F.c. News

Serie D, Casarano-Taranto: le parole dei protagonisti nel post-partita!

a cura di Massimiliano Fina

08.09.2019 21:00

Una rete di Genchi nel primo tempo ha regalato tre punti fondamentali ai rossoblù che conquistano una vittoria importante allo stadio “Capozza” di Casarano, dopo la battuta di arresto contro il Brindisi della Prima Giornata. Queste le parole dei protagonsti:

RAGNO - "Senza Genchi? Si era complicato, un campo difficile e una squadra forte. Veniamo da una settimana particolare, ai ragazzi avevo chiesto una reazione perchè domenica non meritavamo di perdere. Abbiamo fatto una prestazione bella e soprattutto che volevamo. Oggi ha vinto il gruppo, che ha sofferto fino all'ultimo. Genchi ha fatto un eurogol ma è stato un po' ingenuo perchè in quell'occasione l'esperienza di D'Aiello si è fatta sentire. In 10 abbiamo triplicato le forze. Abbiamo fatto giocare poco il Casarano tra le linee, sapevamo che era la loro forza e penso che questa sia una vittoria meritata. Era in preventivo che Stefano D'Agostino non è al massimo e quindi dovevamo gestirlo. Rientrerà al 100% e ci darà una grossa mano da domenica prossima. La scelta di giocare a 3, volevamo un palleggiatore in mezzo al campo e sapevamo che loro ci attaccavano abbastanza alti. Avere una sesta persona è stato importante, Galdean ha fatto un'ottima gara fin quando ha retto e poi è crollato anche lui, non ha ancora i 90 minuti ma è stato importante. Le sostituzioni? Cuccurullo me l'ha chiesta perchè aveva giramenti di testa, quella di Galdean dovuta alla stanchezza. E con Manzo abbiamo trovato equilibrio. Ferrara, invece, si è allenato pochissimo e con la sostituzione ho messo Benvenga da quella parte e ci ha dato una grossa mano. Genchi? Ci ha regalato tre punti, domenica era deluso e si è riscattato. Ma voglio rivedere le due ammonizioni, soprattutto la seconda. Quando rientrerà ci aiuterà ancora".

GENCHI - "Sono contento per la prestazione, soprattutto dopo la mia espulsione. Siamo un grande gruppo e volevamo portare i 3 punti a casa. La mia ingenuità non ha giustificazioni. Se ci fosse stata la VAR avrebbero cacciato via il difensore perchè è una netta simulazione. Io sono andato lì per difendere il mio compagno di squadra, perchè Mattera ha dato uno schiaffo a Ferrara in faccia per farlo rialzare. L'arbitro ha tirato fuori il giallo perchè avevamo creato casino, poi è arrivato D'Aiello, mi ha stuzzicato e si è avvicinato alla mia faccia. Senza prenderlo si è buttato per terra. Una simulazione che mi hanno confermato anche i suoi compagni di squadra negli spogliatoi. Sul gol il lavoro è stato tutto di Ciro che si è portato tre-quattro calciatori e poi mi ha regalato il gol. Favetta ha fatto una grande partita, 40 minuti da solo".

FAVETTA - "Sono contento per la prestazione dopo la sconfitta amara della prima giornata. Siamo un gruppo vero. Cercherò di fare sempre meglio poi il gol arriverà. La mentalità di oggi ce la dobbiamo portare per tutto il campionato a prescindere dai moduli e dalle scelte del mister. Il successo vale 6 punti, venire qui e dettare una partita con personalità e cattiveria non è da tutti".

GALDEAN - "11 contro 11 abbiamo fatto molto bene, abbiamo giocato la palla e creato occasioni importanti. E' successo quell'episodio lì con Peppe e siamo stati bravi a portare i tre punti a casa. Sostituzione? Ero stanco e Stefano Manzo ci ha dato una grossa mano. Siamo contenti dei tifosi che ci aiutano sempre soprattutto in questi momenti. Questa settimana siamo cresciuti e abbiamo corretto degli errori, dando di più. Ora testa a Nardò".

PRESIDENTE CASARANO MACI - "Complimenti al Taranto, il quale ha portato via tre punti che aveva perso ingiustamente in casa. Noi abbiamo pagato lo scotto della prima gara, forse meritavamo il pareggio nel secondo, ma il calcio è così".

DE CANDIA, ALLENATORE CASARANO - "Partita equilibrata, l'espulsione ci ha permesso di avere un uomo in più, ma non siamo riusciti a recuperare il gol di svantaggio. Mi aspettavo questo Taranto, sono un'ottima squadra ma di certo non li scopro io. Ragno? Era il mio avversario, poi dopo avremo modo di trovarci e vederci.

Commenti

SAVA, BASTA MIGNOGNA PER STENDERE IL VEGLIE
Promozione B: Buona la prima per l'Avetrana