Tst Eventi

MAURIZIO SEMERARO, IL TARANTINO CHE HA SCELTO IL MUSICAL Domani in scena con Robin Hood al teatro Orfeo di Taranto

21.02.2018 23:07

Giovedì 22 al teatro Orfeo si terrà il musical “Robin Hood”. Tra i protagonisti anche un tarantino ormai famoso nel mondo dei musical. Il suo nome è Maurizio Semeraro, 35 anni amante della musica e del teatro.

Lo zecchino d’oro a 5 anni, tastierista e voce del gruppo “Ninfea” da giovanissimo, sei poi approdato al musical durante i tuoi studi all’accademia unica di Bari. “Dopo tre anni e mezzo ho partecipato ai provini del musical di Actor dei e l’ho superato. Mi sono trasferito a Roma ed ho iniziato la mia carriera”.

Hai collaborato con moltissimi nomi importanti del panorama teatrale, musicale e dello spettacolo in generale. Quale l’esperienza che ricordi con più piacere? “Ho avuto numerose esperienze sia in musical sia in prosa, ma quella che più di tutte mi ha gratificato è stato il ruolo di Leonetto in Poveri ma belli con la regia di Massimo Ranieri.

Con questo ruolo ho avuto moltissime soddisfazioni. Ma ricordo con piacere anche i Promessi Sposi di Michele Guardì, Aladin il musical (con 150 repliche), Alice nel paese delle meraviglie, W Zorro, Rapunzel, Billy Elliot (In cui ero il pianista che accompagnava il protagonista, ruolo che mi ha dato tanta soddisfazione), Evita ed ora Robin Hood”.

In questi anni hai anche lavorato anche nel teatro sperimentale. “Ho collaborato con una compagnia che si chiama Divano occidentale orientale con cui abbiamo fatto uno spettacolo molto bello e particolare”.

Ma non solo teatro, perché fai parte anche di un gruppo musicale originale. “In un anno sabbatico sono rientrato nella mia terra, in Puglia dove esistono tantissime realtà artistiche belle ed ho conosciuto dei grandi artisti che fanno parte del gruppo Mezzo tono, conosciuto in tutto il mondo per musica a cappella. Con loro giro tutto il mondo e portiamo la musica italiana a cappella”.

La Puglia è sempre con te. “Si, è la mia radice, la mia linfa e per questo quando posso corro qui e vivo nella realtà artistica pugliese e collaboro negli spettacoli della mia terra. Ultimamente ho curato per esempio la co-regia di uno spettacolo teatrale di un giovane di conversano Vito di leo”.

Ora sei in tournée con Robin Hood dove fai la parte di Fra Tac. “È uno spettacolo bellissimo, intelligente, accattivante di Beppe Dati con Manuel Frattini e Fatima Trotta per la regia di Mauro Simone. I miei compagni di viaggio sono straordinari e ci divertiamo molto sul palco.

È proprio una bellissima compagnia e spero che domani a teatro  i miei concittadini si divertiranno come noi”.

Taranto è la tua città: un messaggio. “Taranto meriterebbe un palco più grande per poter ospitare tanti spettacoli con allestimenti diversi. Il teatro Orfeo purtroppo è un po’ piccolo e le compagnie sono costrette spesso a ridurre le scenografie. Questo è un peccato.

Taranto merita di sicuro di più sotto ogni punto di vista. A tutti i miei conterranei voglio dire Che tanti tanti anni fa non avuto bisogno di andare via dalla Mia Regione per studiare. E Oggi, rispetto ad allora, ci sono delle realtà bellissime in Puglia, soprattutto a Taranto, che possono aiutare a realizzare il vostro sogno ed affrontare il mondo dello spettacolo. Rivolgo il mio invito a tutti i genitori a portare i ragazzi a teatro, perché il teatro insegna tantissimo, È un momento di cultura importante a cui i ragazzi vanno abituati sin da piccoli“.

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

24 febbraio: "Programma Cultura", al Salone degli Specchi tavola rotonda sul tema "Turismo culturale e heritage, prospettive di sviluppo economico”
Aria di derby salvezza in casa New Taranto Calcio a 5