Calcio estero

Coppa Slovacchia, lo Spartak Trnava vince e va in Europa League

Avanti per 3-0, subisce la clamorosa rimonta dello Zilina che si arrende solo ai rigori. Storica qualificazione in Europa per la piccola cittadina slovacca

01.05.2019 19:44

cronaca di Gisberto Muraglia

TRNAVA IRRESISTIBILE Nonostante i favori del pronostico, lo Zilina subisce costantemente l’iniziativa del Trnava. La squadra di mister Scasny preme sull’acceleratore fin dai primi minuti e con Miesebock trova il meritato vantaggio: bravo il numero 17 biancorosso ad inserirsi in area e a battere Volesak con un preciso piatto destro di rapina. Premiato l’atteggiamento offensivo e spregiudicato di una formazione che non vuole assolutamente farsi scappare la possibilità dell’approdo diretto in Europa League. Lo Zilina, invece, fatica ad imbastire una manovra offensiva degna di nota. La partita vive una fase poco brillante, entrambe le squadre faticano a trovare lo spunto giusto. Lo Zilina cerca invano il gol del pareggio, il Trnava controlla senza grossi patemi d’animo. E quando tutto lascia presagire il minimo vantaggio dei biancorossi all’intervallo, Markoski a tempo praticamente scaduto riceve palla in velocità e buca Volesak incerto nell’uscita. Tripudio dei caldissimi tifosi dello Spartak Trnava. Il gol del 2-0 sancisce la fine del primo tempo. Lo Zilina è stordito, tanto possesso palla ma niente di significativo creato dalle parti del portiere dello Spartak Bolek.

 

RIMONTA CLAMOROSA ZILINA Inizia la ripresa, stessi effettivi per entrambe le squadre. Dopo soli due minuti lo Spartak Trnava prova a mettere in cassaforte Coppa e qualificazione in Europa League con il gran gran gol di Markoski: il numero 24 biancorosso riceve sul versante alto una palla apparentemente innocuo, ma ne viene un tiro a giro che inganna uno svogliato Bolek. Colpo tremendo per lo Zilina che però sugli sviluppi dell’azione successiva guadagna un corner e trova l’inzuccata vincente di Balaj che riaccende qualche flebile speranza in casa Zilina. La formazione gialloverde inizia seriamente a macinare gioco nel tentativo di riportarsi definitivamente in partita. Ci riesce al sessantottesimo, quando Bozeniktrova il pertugio giusto con un guizzo ravvicinato che batte imparabilmente Bolek. Lo Spartak Trnava è alle corde, sente il fiato dello Zilina che incredibilmente, dopo soli due muniti dal gol del 3-2, trova il pareggio con un altro colpo di testa di Balaj. Incredibile a Nitra. Non accade più niente fino alla fine dei tempi regolamentari, si va ai supplementari. Nei primi quindici minuti di extra time ci prova il subentrato Pekar per lo Spartak, ottimo guizzo di Bolek che alza sopra la traversa. Nel secondo tempo supplementare prevale la paura di perdere, nessuna delle due squadre vuole rischiare. Si va ai calci di rigore, con il Trnava che nell'occasione sostituisce Bolek con il pararigori Rusov. Nella sequenza dei penalty sono decisivi gli errori di Lovat e Bozenik dello Zilina. Nello Spartak Trnava ci pensa Abena a consegnare la Coppa Slovacchia e una storica qualificazione in Europa League ai suoi compagni al termine di una gara che da queste parti ricorderanno a lungo.

Commenti

Javier Zanetti ospite della Real Virtus Grottaglie
Basket M: Taranto sede delle finali nazionali under 16