A.e.L. Grottaglie

Prima edizione del torneo di calcio Città delle Ceramiche

Ufficio Stampa Ars et Labor Grottaglie

19.05.2017

Immagine ZaccagniL’Ars et Labor Grottaglie con il patrocinio dell’amministrazione comunale ha organizzato il primo torneo Città delle Ceramiche. Il torneo, articolato su quattro giorni, interesserà le categorie: Esordienti, Giovanissimi, Allievi e Juniores con le squadre invitate che saranno impegnate in triangolari, quadrangolari e mini tornei. La kermesse aprirà i battenti oggi alle 1900 quando allo stadio Atlantico D’Amuri si svolgerà il triangolare Amatoriale tra la formazione dell’amministrazione comunale, una rappresentativa delle forze dell’ordine della città e la squadra del centro accoglienza Babele di Grottaglie, le gare avranno la durata di 45 minuti. Lunedi 22 sarà la volta della categoria Allievi che dalle 1900, sull’erba del D’amuri, daranno vita ad un triangolare (40 minuti a partita) con Real Virtus Grottaglie, Virtus Francavilla Fontana e Real San Giorgio. Venerdi 26 maggio scenderanno in campo due categorie, gli Esordienti e i Giovanissimi. Gli esordienti inizieranno alle 1500 presso il campo sportivo Monticello (Grottaglie) e daranno vita ad un mini torneo. Le squadre partecipanti saranno sei: Azzurra Grottaglie, Città di Grottaglie, Real San Giorgio, Polisportiva Virtus Grottaglie, Real Virtus Grottaglie e Navy Junior Roma e saranno divise in due gironi da tre, le prime classificate dei gironi disputeranno la finale, tutte le gare avranno una durata di 12 minuti. Alle 1830, al D’amuri, si disputerà il quadrangolare tra le squadre della categoria dei Giovanissimi: Real San Giorgio, Azzurra Grottaglie, Real Virtus Grottaglie e Navy Junior Roma, partite da 35 minuti ciascuna con semifinali e finale. L’ultima giornata del torneo, il 27 maggio, è stata dedicata alla categoria regina, la Juniores. Sul manto erboso del D’Amuri saranno impegnate, in un quadrangolare, la Juniores sperimentale della Real Virtus Grottaglie, la Navy Junior Roma e ben due formazioni Juniores dell’Ars et Labor Grottaglie. Anche in questo caso, come per i Giovanissimi, ci saranno semifinali e finale con partite da 45 minuti cadauna.

Carmelo La Volpe, l’attuale gestore della società di via Aldo Moro, si è così espresso sul torneo in questione: “Abbiamo organizzato questa quattro giorni di calcio giovanile come inizio di un percorso di avvicinamento e apertura verso il territorio, verso le istituzioni cittadine con il coinvolgimento dell’amministrazione comunale, non a caso nella categoria Amatoriale ci sono la rappresentativa municipale e quella delle forze dell’ordine nonchè il centro di accoglienza Babele. Abbiamo interessato tutte le società di Grottaglie che lavorano nel settore giovanile, nessuna esclusa. Un segnale di aggregazione, di avvicinamento tra tutte le realtà calcistiche della città. In questa edizione del torneo avremo l’opportunità di vedere all’opera giovani calciatori che un domani potrebbero anche giocare in categorie superiori e importanti. Le aspettative sono quelle di vedere più gente possibile allo stadio, che possa già avere una parvenza del nostro modo di operare e che successivamente apprezzi il nostro prodotto. Il nostro scopo è anche quello di far capire le buone intenzioni che abbiamo nell’ambito calcistico grottagliese, c’è tutto l’interesse a risollevare le sorti del calcio grottagliese. Non escludo che prima dell’inizio della prossima stagione ci siano altri eventi sulla falsa riga di questo”.

Commenti

L'ex Inter Donazzan: "Mi piange il cuore a rivedere il Taranto in serie D"
Nardoni non ci sta: "La signora Zelatore addossa ad altri le sue responsabilità"