Taranto F.c.

Punto D/H: Franco Selvaggi, 'Il Taranto dev'essere la regina del campionato'

L'ex attaccante rossoblù e della nazionale a TST: 'I tifosi hanno ragione: la piazza ionica merita minimo la B'

16.09.2020 18:28

DI ALESSIO PETRALLA

A Taranto è sempre uno degli idoli indiscussi, l'ex rossoblù e nazionale italiana, Franco Selvaggi che a Tutto Sport Taranto, presenta il nuovo girone H e esprime il suo pensiero sui rossoblù: "Il Taranto è il Taranto e dev'essere la regina del girone H. Non deve spaventarsi di nulla anche perchè ha una storia e una gran tradizione calcistica: è una grande città. Deve, per forza, vincere il campionato perchè il secondo o terzo posto non conta nulla. Non può perdere".

LE LUCANE: "Nel gruppo H ci sono Lavello, Francavilla in Sinni e Picerno. Questi ultimi con la squadra che hanno e con l'ambizioso presidente, dopo aver fatto bene in serie C, possono puntare in alto e infastidire il Taranto. Per quanto riguarda il Francavilla in Sinni conosco il Presidente Cupparo che ha sempre allestito rose per disputare campionati tranquilli. Il Lavello ha effettuato una buonissima campagna acquisti: c'è curiosità di vederlo all'opera".

LE CAMPANE: "Credo che per il Taranto e le altre pretendenti al primato le quattro campane capitate nel gruppo H non dovrebbero creare grossi problemi...".

IL TARANTO: "Sarà fondamentale pescare gli under forti oltre a gente esperta: questi ultimi devono essere prima uomini con grandi motivazioni e poi ottimi ex calciatori, anche, di serie C".

LE PUGLIESI: "In questo raggruppamento ce ne sono ben undici. Il Casarano sta effettuando una super campagna acquisti ed è una formazione temibilissima. La Fidelis Andria ha una grande storia ma non la vedo all'altezza delle prime della classe".

CONTESTAZIONE: "Sono convinto che se il Taranto riesce a partire forte, vincendo le prime cinque, sei gare i tifosi torneranno allo stadio. I sostenitori ionici, che sempre mi accolgono magnificamente e al quale voglio un gran bene, hanno ragione: non è possibile vedere una squadra come quella rossoblù, da circa otto anni, veleggiare in certe categorie. Per passione e bacino d'utenza la città dei Due Mari meriterebbe minimo la serie B".

Si ringraziano:

 

Commenti

Giuseppe Ricci, competenza ed esperienza al servizio della Giovani Cryos: "Ho sposato questo progetto con grandi stimoli"
Taranto: Laterza, 'Girone bello, duro ed affascinante'