Taranto F.c. News

Nardò – Taranto: 2-1. Harakiri rossoblu, i neretini ringraziano

Ionici in vantaggio con D'Agostino, nella ripresa i granata ribaltano la gara con l'autorete di Ferrara e il rigore di Bertacchi

25.11.2018 17:08

A cura di Enrico Losito

 

Ionici dai due volti nell'ostica trasferta di Nardò: positivi nel primo tempo con il vantaggio griffato da D'Agostino che sbaglia anche un rigore, mentre approccio alla ripresa troppo “morbido. Il Nardò ne approfitta e colpisce nel momento topico del match che concidono con i minuti di black out rossoblu tra il '5 e il '10 minuto del secondo tempo. Il Nardò ribalta il risultato con la sfortunata autorete di Ferrara e il rigore di Bertacchi. Per i rossoblu prima sconfitta in trasferta del campionato con la tegola dell'espulsione di Manzo in occasione del calcio di rigore. Per gli ionici 2 punti in 3 partite: un dato che deve fare riflettere come le troppe reti subite (5 nelle ultime 3 giornate).

 

 

Cronaca. Il Taranto si presenta a Nardò senza gli infortunati Pellegrino, D'Alterio, e Diakitè. In porta tra i rossoblu esordisce il nuovo estremo difensore Antonino. Mister Panarelli mosula i suoi con il consueto 4-2-3-1: Antonino in porta; Pelliccia, Lanzolla, Ferrara, Carullo in difesa mentre a centrocampo i mediani Marsili e Manzo; in attacco i tre incursori offensivi Oggiano, D'Agostino e Di Senso a supportare il terminale più avanzato Favetta. Dall'altra parte mister Taurino schiera il suoi con il solito 3-5-2 orfano dello squalificato Kyeremateng e l'infortunato Molinati: in avanti l'inedita e giovane coppia composta da Cordella e Palmisano.

 

Prime fasi di studio ma al primo vero affondo il Taranto passa in vantaggio: al 14' Favetta fa sponda a D'Agostino che si gira e batte a rete, la sfera viene deviata da Giglio e inganna Mirarco per lo 0-1. Su una punizione battuta da D'Agostino, Cordella colpisce la palla con una mano e l'arbitro decreta il penalty e ammonisce il calciatore neretino. Dal discetto D'Agostino calcia sul palo. Non accade altro fine fino al termine del primo tempo con le squadre che vanno al riposo con il vantaggio dei rossoblu.

 

Nella ripresa il Nardò parte con il piglio giusto: al 5' il tiro di Bertacchi viene respinto da Antonino in angolo. Sul corner Ferrara salva sulla linea su tiro di Bertacchi, sulla respinta interviene Palmisano il cui tiro viene deviato in porta da Ferrara per 1-1. Al '8 Palminano manca la rete del raddoppio calciando al lato da buona posizione. Al 10' Manzo atterra in area Palmisano, l'arbitro decreta il rigore ed estrae il secondo cartellino giallo su Manzo che viene espulso lasciando in dieci uomini gli ionici. Dal dischetto Bertacchi trafigge Antonino che tocca la palla non impedendo alla stessa di insaccarsi. Mister Panarelli corre ai ripari: esce Pelliccia, entra Guadagno. Il Taranto ci prova al 25 con Favetta: Mirarco si rifugia in angolo. Al 28' secondo cambio per il Taranto: Massimo prende il posto di Marsili. Prima sostituzione per il Nardò: al 30' esce Senè, entra Centonze. Al 31' sostituzione per gli ionici: Ancora avvicenda Lanzolla. Al 32' sinistro dal limite di Oggiano, Mirarco si distende e la mette in corner. Al 40' nuova sotituzione per il Nardò: Greco prende il posto di Palmisano. Non accade altro fino al termine del confronto: vince il Nardò per 2-1.

 

NARDO' (3-5-2): Mirarco; Benvenga, Acquaro, Giglio; Senè (30' s.t. Centonze), Gigante, Bertacchi, Bolognese, Versienti; Cordella, Palmisano (40' s.t. Greco). A disposizione: Rizzitano, De Pascalis, Mingiano, Arario, Muci, Miccoli, Lezzi. All. Taurino.

 

TARANTO (4-2-3-1): Antonino; Pelliccia (11' s.t. Guadagno), Lanzolla (32' s.t. Ancora), Ferrara, Carullo; Marsili (28' s.t. Massimo), Manzo; Oggiano, D'Agostino, Di Senso; Favetta. A disposizione: Cavalli, Gori, Squerzanti, Miale, Salatino, Bova. All. Panarelli.

 

Arbitro: Gallipò di Firenze (ass.ti D'Ilario di Tivoli, Mattera di Roma 1)

 

Marcatori: 14' p.t. D'Agostino (T); 5' s.t. (aut.) Ferrara (N); 10' s.t. (rig.) Bertacchi (N)

 

Ammoniti: Cordella, Bertacchi, Benvenga per Nardò; Manzo, Di Senso, Ferrara per il Taranto

 

Espulso: 10' s.t. Manzo (T) per doppia ammonizione

 

Angoli: 3-4

 

Spettatori: 1.500 (150 ospiti)

Commenti

Talsano: Un punto interno con il Tricase
Sanificazione contro la diffusione di blatte, ratti e insetti nocivi, Buonocunto: "Vi spiego chi può operare in questo settore"