Taranto F.c.

Giuseppe Laterza a TST: 'Giocare sarebbe irrispettoso verso infermieri e medici'

Il tecnico del Fasano propone una soluzione per la disputa della finale di coppa Italia e dice la sua sul Taranto...

22.04.2020 18:59

DI ALESSIO PETRALLA

Un momento delicato per tutti vista l’epidemia dovuta al Coronavirus. Il calcio è fermo ma oltre ai vari nodi da sciogliere in questo settore bisognerà capire quando e se giocare la finale di coppa Italia in cui sarebbe stato protagonista il Fasano del tecnico Giuseppe Laterza che, a Tutto Sport Taranto, commenta il periodo e espone la sua soluzione in chiave coppa: “Ovviamente vivo questi momenti in casa con la mia famiglia, rispettando le regole. I giocatori sono da due mesi rintanati nelle proprie abitazioni: stanno effettuando degli allenamenti di base in base agli spazi a disposizione e al programma personalizzato che manda il preparatore. Si spera di tornare in campo quanto prima ma ora non ci sono le condizioni. La salute è la cosa più importante”.

LA RIPRESA: “Le distanze saranno fondamentali e non vedo soluzioni precise per ripartire a pieno, se non esce il vaccino. Sarebbe rischioso. Inoltre, noi siamo una categoria lavorativa privilegiata visto che medici e infermieri stanno rischiando tanto: giocare sarebbe irrispettoso nei loro confronti”.

LA FINALE DI COPPA: “Per questo stop della stagione resta, a tutti, l’amaro in bocca per come stavano andando le cose: avevamo raggiunto la finale di coppa Italia ma da persone intelligenti questa, ora, deve passare in secondo piano. Ovviamente, ci dispiace non poterla giocare”.

EVENTUALE SOLUZIONE: “Questa sfida così importante, al massimo, la farei disputare all’inizio della prossima stagione: come una sorta di Supercoppa Italiana. Comunque, in Lega abbiamo persone che sicuramente sapranno trovare le giuste soluzioni anche per società come quella del Fasano: sono fiducioso”.

SERIE D/H: “Fino allo stop si è rivelato un campionato avvincente con qualche squadra quotata alla vittoria finale che ha avuto qualche problema e con il mio Fasano e il Sorrento che hanno detto la loro. Questa serie D è una sorta di serie C in cui si assiste a grandi sorprese. Da un punto di vista tecnico, rispetto al passato, si sono visti dei passi avanti”.

IL TARANTO: “Era la favorita per la vittoria finale visto l’organico e lo staff costruiti. Ovviamente, dall’esterno non so cosa possa essere successo. Con l’avvicendamento in panchina poteva esserci la svolta. Si tratta di una squadra che non ha nulla di inferiore alle altre. Però, i campionati si vincono sul campo…”.

Si ringraziano:

 

 

Commenti

Coronavirus: I dati della Puglia del 22 aprile. 2358 tamponi fatti, 108 nuovi casi
L'amarcord di TST: Massimo Silva, 'Quando arrivai fischiavano anche Riganò...'