2a Categoria

Finale Play-Off Seconda Categoria: Atletico Martina febbre da Play-Off, ma positiva

a cura di Fabrizio Izzo

12.04.2019 09:38

Immagine ZaccagniMartina Franca è la città dei Play-Off, due società in loco ed entrambe impegnate nelle finali spareggio per il salto di categoria, il Martina Calcio 1947 nel girone A di Promozione e l’Atletico Martina 2012 nel girone B del campionato di Seconda Categoria. Nel complesso un risultato abbastanza positivo, dal punto di vista sportivo, per una cittadina dalla tradizione calcistica molto radicate è sempre attiva, brava Martina Franca. Noi ci occuperemo, nello specifico, della categoria meno gloriosa ma non meno importante dalla prospettiva dell’impegno societario e quello agonistico. Arrivare in fondo ad un campionato e giocarsi la promozione non è mai facile in nessuna categoria o campionato. Per l’Atletico Martina praticamente la finale Play-Off è dietro l’angolo, domenica pomeriggio alle 16:00, nell’impianto sportivo del Pergolo, i gialloblu di mister Pascullo incroceranno i calzettoni con gli avversari del Noci Azzurri 2006. È inutile sottolineare l’importanze della gara, vincere la finale Play-Off significa ottenere la priorità uno nella graduatoria dei ripescaggi che tradotto in soldoni significa promozione in Prima Categoria. Per l’Atletico, in particolare, battere il Noci ha un’importanza maggiore perché, parlando chiaramente, i martinesi hanno qualcosa da farsi perdonare nei confronti della propria tifoseria, sempre presente e attenta. Ma ormai tutto è passato, se non entri dalla porta principale entri da quella secondaria, logica inequivocabile che la società dell’Atletico sta perseguendo in modo ineccepibile dopo aver battuto nettamente il San Giorgio in semifinale. Quindi, tutto alle spalle e testa al Noci. In Campionato, nelle due gare previste, l’Atletico ha ottenuto una vittoria e un pareggio, 3 a 0 in trasferta e 2 a 2 in casa nel girone di ritorno, quello maledetto. Il Noci è una squadra ordinata, ben messa in campo, tenace che ama giocare sulle ripartenze, una compagine sicuramente meno forte dell’Atletico nei nomi della rosa ma insidiosa e non semplice da affrontare. Il Martina ha a disposizione due risultati su tre e deve fare tesoro del fattore campo ma soprattutto deve mettere sul terreno di gioco quella rabbia agonistica, quella decisione e quella convinzione che è venuta meno nell’ultimo scorcio di campionato. Dal punto di vista tecnico le potenzialità e i nomi che compongono la rosa martinese sono una garanzia ma sarà la voglia di vincere che determinerà il tutto e l’Atletico la voglia ce l’ha. La prestazione sfoderata nella gara di semifinale, per nulla semplice e su un campo ostico, sono la dimostrazione che la squadra si è, in un certo qual modo, ritrovata. La fiducia è tornata ad avvolgere i gialloblu che sicuramente ci metteranno anima e cuore per raggiungere la vittoria e la promozione. La statistica relativa al campionato, per quanto possa essere importante nell’ambito di una finale secca, è leggermente a vantaggio dei martinesi che hanno ottenuto 14 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. Hanno segnato 55 reti, attacco prolifico e micidiale, subendone 25, difesa che qualcosa ha concesso. Il Noci ha vinto 14 gare, pareggiate 2 e perse 6. Ha subito 23 reti, seconda difesa del campionato, e segnato 44 goal, attacco temibile. I numeri del calcio raccontano la storia ma non fanno le partite pertanto, a prescindere dal leggero vantaggio statistico e dai benefici derivanti dalla classifica finale della regular season, gli undici di mister Pascullo dovranno fare loro la gara già negli spogliatoi, nella propria mente, nelle proprie gambe e gonfiando la rete almeno una volta in più dei loro avversari, si deve vincere. Nessun giocatore squalificato per entrambe le squadre, la terna arbitrale sarà diretta dal sig Rocco Epicoco della sezione di Brindisi, 19 gettoni stagionali di cui 15 in Promozione, 2 in Eccellenza (Barletta – Alto Salento e Otranto – Barletta) e 2 in Prima Categoria (Grottaglie – San Marzano e Leverano – Manduria). L’Atletico Martina si aggiudica la finale Play-Off se vince o pareggia (al termine dei due tempi regolamentari, qualora il risultato fosse in parità, si giocheranno due supplementari da 15 minuti ciascuno, se dovesse permanere ancora l’equilibrio non si tireranno i calci di rigore e l’Atletico sarà vincitore della finale grazie al miglior piazzamento in Campionato), il Noci passa solo con una vittoria.

Commenti

Basket | C Gold - Sogno Taranto, capolinea Castellaneta
Basket | C Gold - Castellaneta, che spreco! Taranto manca il guizzo