Taranto F.c. News

Favetta regala il derby al Taranto. Cerignola ko 2-1

da repubblica.it

27.01.2019 17:16

foto TuttoSportTaranto.com - Vincenzo CuomoUn sogno a tinte rossoblu. Il Taranto supera 2-1 l'Audace Cerignola nel derby pugliese tra la seconda e la terza forza del girone H di Serie D e avvicina proprio i cugini salendo a 42 punti, uno in meno dei gialloblu, a due dalla capolista Picerno. Un successo fondamentale nel cammino della squadra di Luigi Panarelli dopo una partita molto equilibrata, con un tempo per parte, decisa all'85' dal colpo di testa di Ciro Favetta, attaccante napoletano classe 1994, al settimo gol in stagione. Vincendo anche nel recupero contro il Bitonto di mercoledì prossimo, il Taranto andrebbe quindi, temporaneamente, al primo posto del girone H, l'unico che garantisce la promozione in Lega Pro, in attesa della partita tra Picerno e Nola, rinviata per neve al 6 febbraio. Un colpo durissimo, invece, per l'Audace Cerignola che cercherà riscatto già dalla prossima gara con il Gragnano per non entrare in una spirale negativa di risultati.

REPTV SPORT La partita

Ritmi subito alti all'Erasmo Iacovone con il Taranto a gestire la palla e il Cerignola in attesa nella sua metà campo, pronto a ripartire in velocità. Al 9' Esposito controlla bene un campanile e scatta sulla sinistra ma il suo cross basso viene agguantato senza problemi da Cappa. Il numero 10 del Taranto è immarcabile e al 13' conquista una punizione dai 20 metri che il capitano D'Agostino calcia benissimo trovando però una risposta strepitosa del portiere avversario. Dieci minuti più tardi il Cerignola torna a farsi vedere nell'area del Taranto ma il colpo di testa di Lattanzio è più un passaggio ad Antonino che un tiro. Molto più impegnato il 98 rossoblu al 24' con un gran riflesso sul colpo in scivolata sempre di Lattanzio da pochi metri. Il pericolo scampato non rallenta il ritmo imposto alla gara dai padroni di casa, vicini all'1-0 grazie alla punizione di Oggiano che scheggia la traversa. È il prologo del gol tarantino, segnato da Fabrizio Roberti, bravissimo a inserirsi e battere di testa Cappa al 33'. Dal gol del vantaggio i padroni di casa prendono ancora più controllo della gara sfiorando il raddoppio ma il Cerignola si salva. L'ultima occasione del primo tempo è per gli ospiti con un cross di Foggia che finisce molto lontano dalla porta.
La ripresa si apre all'insegna dell'Audace che rientra in campo con una convinzione diversa e va vicino al pareggio con il solito Foggia ma la difesa del Taranto riesce a chiudere la punta al momento del tiro. La pressione ospite continua fino al 55' quando Lattanzio trova il pareggio interrompendo la lunga striscia di imbattibilità di Antonino. Azione insistita sulla sinistra di Loiodice, entrato al posto di Vitofrancesco, rapido a liberare Foggia che la mette in mezzo per il più semplice dei tap in del numero 10.  La risposta del Taranto è nella punizione di D'agostino, bloccata facilmente da Cappa. Con il passare dei minuti i ritmi si abbassano a causa della stanchezza e le occasioni diminuiscono da entrambe le parti. Al 73' Roberti si libera bene e calcia con il sinistro da fuori area ma il suo tiro strozzato non spaventa Cappa. La gara sembra destinata a non regalare altre emozioni ma all'85' Salatino crossa dalla destra pescando sul secondo palo Favetta che di testa segna il 2-1 e mette il suo timbro sul derby. I cinque minuti di recupero lasciano qualche speranza al Cerignola che però, stremato, non riesce più ad essere pericoloso.  Al fischio finale l'affollatissima curva del Taranto si scatena con cori, bandiere e fumogeni. Il sogno promozione è ancora più vivo.

TARANTO-CERIGNOLA 2-1
RETI: 34' Roberti (TA), 56' Lattanzio (CE), 84' Favetta
TARANTO (4-2-3-1): Antonino; Pelliccia, Bova, Di Bari, Ferrara; Manzo; Bonavolontà (81' Salatino), D'Agostino, Esposito V. (65' Favetta), Oggiano (65' Massimo); Roberti. A disposizione: Pellegrino, Guadagno, Marsili, Di Senso, Salatino, Menna, Croce. All. Luigi Panarelli.
AUDACE CERIGNOLA (4-4-2): Cappa; Tedone, Allegrini, Di Cecco (72' Abruzzese), Russo; Longo (81' Marotta), Carannante, Esposito A., Vitofrancesco (55' Loiodice); Foggia, Lattanzio (75' Pollidori). A disposizione: Abagnale, Matere, De Cristofaro, Nardella, Parise. All. Leonardo Bitetto.
ARBITRO: Sig. Michele Del Rio di Reggio Emilia
ASSISTENTI: Sig. Andrea Cravotta di Città di Castello - Sig. Giorgio Ravera della sezione di Lodi
AMMONITI: Allegrini (CE), Lattanzio (CE), Carannante (CE), Oggiano (TA), Di Bari (TA)

Commenti

Basket | C Gold - Tarantine, un altro weekend infelice
Real Virtus Grottaglie, un pari e un ko per i Regionali