Taranto F.c.

Taranto: andiamo al... Massimo

a cura di Massimiliano Fina

27.10.2018 13:24

Conferenza stampa pre-partita. Oggi è intervenuto il centrocampista Emiliano Massimo in occasione della settima giornata di campionato che i rossoblu giocheranno domani allo Iacovone contro la Fidelis Andria alle 14.30. Di seguito le sue dichiarazioni.

Massimo: " In questo momento siamo contenti della posizione in classifica, ma pensiamo a tutto tranne che a quello, sappiamo che la strada è lunga e soprattutto ai nostri tifosi fa piacere stare lì sopra. Siamo una squadra esperta che pensa a lavorare nel modo giusto. I tifosi ci tengono domani, è una partita difficile come le altre, l’Andria è una squadra che ci metterà grinta e sacrificio. Di fronte abbiamo un avversario che sta facendo bene, con umiltà dobbiamo imporre il nostro gioco e fare quello che il tecnico ci chiede. Quello che ci sta facendo andare avanti è la compattezza e il sacrificio. In questo modulo (4-2-3-1) posso fare il centrale o la mezz'ala, da parte mia c'è la voglia di dimostrare di più. So di avere la fiducia da parte di tutti, se ora ho avuto qualche difficoltà è solo colpa mia e mi impegnerò per questo. C’è la massima stima da parte di tutti, sappiamo di essere tanti e soprattutto utili al mister. Dopo la vittoria contro il Savoia abbiamo percepito ancora di più l’attaccamento dei tifosi , è stato bellissimo a fine partita dopo una trasferta impegnativa andare da loro, un campo in cui sicuramente molti faranno fatica. Quello che si è visto a fine gara è il calore che ci hanno trasmesso durante tutta la partita. Il gol di Salatino? È uno schema già provato in allenamento, ossia posizionare tre uomini in avanti durante i corner dell’avversario. I risultati, l'autostima e la consapevolezza ci portano ad avere il pallino nelle nostre mani e da un punto di vista qualitativo avere un gioco migliore. Noi sappiamo chi siamo, è normale che il giocatore quando i risultati vengono prende più fiducia. La squadra è costruita per fare bene ma le insidie sono tante. La squadra che prende meno gol è quella che alla lunga vince il campionato. Noi prepariamo le partite per portare il bottino pieno a casa”. Convocati 24 (assenti Diakitè e D'Alterio). Da valutare Pellegrino e Salatino.

Commenti

L'Italia League Femminile sfiderà la Francia a Tolosa 
Atletic Club Taranto, Conte: "C'è tanta serenità e voglia di fare"