Promozione Pugliese

Grottaglie, pronostico rispettato: Sporting Apricena battuto 3-0

I ragazzi di mister Paradisi passano con i due gol di Cecere e la marcatura di Messina

24.11.2019 19:42

Pronostico rispettato al “D'Amuri” dove i padroni di casa superano con un secco tre a zero uno Sporting Apricena imbottito di under al termine di una gara fortemente condizionata dalle incessanti precipitazioni e dalle forti raffiche di vento che non hanno dato un attimo di respiro ai calciatori che, soprattutto nelle fasi finali del match, hanno faticato non poco a mantenersi in piedi.

La quarta vittoria in campionato degli azzurri, la prima di mister Paradisi, consente all'Ars et Labor di uscire dalla zona play out della classifica.

Il Grottaglie, che lamenta le assenze dei lungodegenti Miale ed Appeso nonché degli squalificati Morelli e Margarito, è padrone del campo per tutti i 90' e non rischia mai niente, Apricena volenteroso e nulla più.

 

Inizia subito forte l'Ars et Labor ed al 1' è già in vantaggio con Cecere che sotto misura devia in rete un assist dalla sinistra di Gigantiello.

L' Apricena ci prova all' 8' con Tenace che non inquadra la porta dai sedici metri; questa rimarrà l' unica conclusione a rete dei foggiani.

Dal 12' al 16' i padroni di casa, nel loro momento migliore, mettono in fila tre occasioni  limpide per raddoppiare.

Al 12' Fonzino calcia  dall' interno dell'area di rigore su Sacco, al 13' è Cecere a concludere debolmente sull'estremo ospite e due minuti dopo è Lotito a calciare di un soffio fuori  alla destra di Sacco.

Il primo tempo di fatto è tutto qui, con il Grottaglie che sbatte per tutta la restante parte del tempo sul muro eretto dall' Apricena senza riuscire a sfondare.

 

Il secondo tempo ricalca il clichè della prima frazione e Grottaglie subito in avanti alla ricerca del secondo gol.

Ad andare vicino alla marcatura è Fonzino al 49' che, dopo aver saltato due avversari in velocità, non riesce a dare precisione al gran tiro scoccato dal limite dell'area.

Peggiorano le condizioni meteo e del terreno di gioco ma la spinta dei padroni non si attenua.

Al 56' incursione dalla sinistra di Gigantiello che centra per l'accorrente Cecere ma il tiro del centravanti finisce fuori di poco. E' il preludio al gol del raddoppio che arriva due minuti dopo ancora ad opera di Cecere.

Minuto 58 Pisano, oggi al rientro dal primo minuto, serve un gran pallone per Cecere che si libera del suo marcatore diretto e fulmina imparabilmente Sacco.

Il padroni di casa non sono paghi e continuano ad offendere pericolosamente.

Al 62' Lotito coglie il palo direttamente su calcio di punizione battuto dalla lunga distanza, ed ancora Fonzino fa gridare al gol calciando alto un rigore in movimento al minuto 66.

 

Quando manca circa un quarto d'ora al termine dell'incontro il Grottaglie tira i remi in barca e si limite al possesso palla ed pieno recupero arriva il tris siglato da Messina con un gran colpo di testa  sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto  da Lotito.

Il Sig. Fuggetti della sezione di Taranto, coadiuvato dagli assistenti De Benedictis e Paparella, ha ben diretto una partita estremamente corretta.

 

 

TABELLINO

 

Marcatori: Cecere 1' (G) Cecere 58' (G) Messina 90+2 (Grazie)

 

Ars et Labor Grottaglie (4-2-3-1): Costantino (46' Caliandro), D' Ambrosio (64' Cavallo), Venneri (79' Sangermano), Lotito, De Giorgi, Turco, Pisano (59' Lecce), Fonzino, Gigantiello, Napolitano (79' Messina) Cecere.

Panchina: D'Andria, Comes, Raimondo, Fina.

Allenatore: Paradisi

Ammoniti: Fonzino 85', Espulsi nessuno.

 

Sporting Apricena (4-2-3-1): Sacco, Lombardozzi, Gramazio (72' Dal Fine), Glave, Borazio (84' Matera), Falco, Saccio (46' Fatone), Tenace, Saccone, Di Maso, Leggieri (72' Cursio).

Panchina: D'Ambrosio.

Allenatore: Di Lullo

Ammoniti: 40' Tenace, Espulsi nessuno.

 

Commenti

Virtus Tarentum Academy, Tranquillino: "Presto un altro passo importante per il nostro sodalizio"
Real Statte: Il successo con il Noci vale il primato solitario