Lo specchio della mia anima

SUSSURRI D’AUTORE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

SUSSURRI D’AUTORE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

22.03.2018 20:16

https://www.facebook.com/fratellimaglie/

 

SUSSURRI D’AUTORE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

 

Nonostante la pioggia, si respirava aria di primavera nella Sala Degli Uccelli del Palazzo Ducale di Martina Franca per la Giornata Mondiale della poesia.

A colorare questa giornata un altro evento Letterario indetto dall’Associazione Culturale Riflessi d’Arte presieduta da Tonio Cantore, nella sezione Sinfonie Poetiche e Letterarie, che ha voluto in questa giornata particolare battezzare la prima Silloge poetica SUSSURRI D’ AUTORE edita Irda Edizioni, della poetessa martinese Pasquina Filomena, nonché anche socia dell’Associazione Riflessi D’arte.

La silloge ha la voce dell’anima, del sentimento e della vita poiché l’autrice sussurra l’amore con quella delicatezza che si ha quando si parla con il respiro dell’anima sentendosi liberi, capaci di raggiungere qualsiasi orizzonte. Quando sì è genuini e puri nel pensiero. 

A dare il via alla serata Vita D’amico responsabile di Sinfonie poetiche e letterarie che ha condotto l’evento relazionando con l’autrice. Graditi i saluti dell’Assessore alla Cultura Antonio Scialpi che ha sottolineato l’importanza di fare cultura tutti insieme e di dare al paese maggiore lustro. E in effetti è quello che è successo con questa serata con la collaborazione di altre Associazioni Culturali: Castrum Martinae del Presidente Aldo Narcisi, ArtEmozioni della Presidentessa Lucia Torricella,

Accadĕmjẹ d’a cutẹzzẹ 2010 della presidentessa Rosa Maria Vinci.

Ospiti d’onore; la Dottoressa e Giornalista Teresa Gentile presidentessa del Salotto Culturale Recupero di Martina Franca che ha fermato il tempo con le sue bellissime parole destinate a Pasquina Filomena e alla sua Silloge poetica, paragonandola alla Saffo, poetessa antica greca, per la sua dolcezza delle parole e la forza della riflessione. Conferendole anche un Attestato d’Onore per Sussurri d’ Autore.

La Baronessa e Critico d’Arte e di Letteratura Elisa Silvatici, la quale con molta eleganza ha esaltato la poetica dell’autrice, parlando di come a volte un semplice sorriso possa donare molto, soprattutto nei momenti bui della vita e questo Pasquina lo fa benissimo. L’ha esortata a declamare una poesia della raccolta “TIENIMI CON TE”, recitandola subito dopo lei stessa in francese. Un culmine di emozioni contrastanti hanno echeggiato la sala.

A dare voce ai versi dell’autrice: Cinzia Santoro, Sara Cela, Lucia Torricella che ha declamato in inglese, Cira Catucci, Matteo Gentile, Rosa Maria Vinci, Daniel Cristofaro.

Un sussurro melodico la dedica della poetessa Elena D’arcangelo all’autrice, la quale ha fatto vibrare le corde dell’anima ai presenti.

Suoni sublimi e raffinati hanno incantato il pubblico con le note di due chitarre che facevano da cornice a tutto, note della Professoressa e musicista Mila Nardelli accompagnata dalla dolcezza di suo figlio Emanuele Semeraro.

A dare quel tocco magico di arte, le opere esposte di Carmelinda Petraroli e di Cira Catucci. Un mare e una donna, le due figure predominanti nelle poesie di Pasquina Filomena, che lasciano un segno indelebile nel cuore di chi legge.

Che dire… una serata ricca di emozioni, sorprese, sorrisi sparsi, abbracci, avvicinamenti, ritrovamenti, tutto all’unisono di tutto esploso in una manciata di ore.

“Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta” Alda Merini.

 

Pasquina Filomena

 

Commenti

Cazzarò e Galdean: “Dobbiamo essere concentrati fino alla fine del campionato”
VIDEO / E' online Calcio di periferia, la prima serie YouTube dedicata al calcio amatoriale "made in Taranto". Il Teaser Trailer