2a Categoria

Seconda Categoria: l’Atletico Martina balbetta in casa, il Montemesola in trasferta vola, il Fragagnano va in bianco e cinquina del San Giorgio al Maruggio

a cura di Fabrizio Izzo

20.11.2018 13:25

Immagine ZaccagniNelle ultime due partite casalinghe l’Atletico Martina ha stentato, con il Ceglie è riuscito a spuntarla facendo bottino pieno con il Pezze questo non è avvenuto, 1 a 1 il finale. Si è giocato su un terreno di gioco scivoloso e allentato dalla pioggia, una condizione che non ha certamente favorito le giocate dei 22 in campo. Atletico che per tutto il primo tempo non ha mai impensierito il portiere avversario al contrario del Pezze che di occasioni ne ha collezionate almeno un paio. In apertura di ripresa subito il vantaggio dei brindisini con Ruggeri, martinese doc, che infila Lacirignola con un gran tiro all’incrocio. Doccia fredda per i padroni di casa che è dato ai ragazzi di mister Lella, espulso durante la partita, la carica. Il pari dei gialloblu è giunto al 58° grazie a Venere servito da Palmisano. Una volta riequilibrato il match i maritnesi hanno cercato, in piu’ occasioni, il goal della vittoria che non è arrivato anche per merito dell’ex di turno, Conserva, bravo ad esibirsi in parate importanti. Primo pareggio per l’armata martinese dopo sei vittorie consecutive, uno stop senza scusanti vista la giornata non proprio brillante della squadra gialloblu, vedi anche l’espulsione di Palmisano. Il Pezze torna a casa con un punto meritato fatto di buone giocate, soprattutto nel primo tempo, di sacrificio e tanta esperienza. Per il Martina uno stop inaspettato che assottiglia le distanze dalla seconda in classifica, da 5 a 3 punti, e rimette tutti con i piedi per terra, le partite vanno affrontate tutte alla stessa maniera con concentrazione e senza sottovalutare l’avversario.

La Tre Colli Montemesola fila liscio in trasferta, la squadra di mister Santoro lontano dal suo comunale ha sempre vinto, i cinque punti che mancano all’appello, sui 21 complessivi, sono stati smarriti proprio in casa, alla prima giornata il pari con il Ceglie (rigore dubbio per gli ospiti allo scadere dei 90 minuti) e alla quinta giornata con la sconfitta per 3 a 1 contro il Noci dove i biancoverdi non brillarono. Domenica altri tre goal agli Azzurri Santa Rita in quel di San Vito dei Normanni. Si è giocato su un campo in pessime condizioni, al limite della praticabilità e nel deserto piu’ totale vista l’inagibilità degli spalti del Citiolo. Inizio di primo tempo timido della Tre Coli che va sotto di un goal. Ammortizzato lo svantaggio i biancoverdi hanno cominciato a macinare gioco trovando il pareggio con Quaranta, su azione personale. Nella ripresa il Montemesola rientra sul terreno di gioco con piglio diverso, maggiore decisione e la differenza si vede, arriva così il Raddoppio di Traorè che approfitta di un disimpegno sufficiente della retroguardia avversaria e la terza rete di Marotta direttamente su calcio di punizione. Tre punti meritati in una partita spezzettata dalle continue proteste e scorrettezze dei padroni di casa. Una vittoria importantissima per il Montemesola che grazie al pareggio interno dell’Atletico Martina accorcia le distanze dalla capolista ora a sole tre lunghezze. Ambiente carico di entusiasmo nel paesino collinare della provincia ionica che ha come obiettivo la salvezza ma che oggi è, con pieno merito, secondo in classifica. Bene l’entusiasmo, bene tutto ma senza esagerare, è fondamentale rimanere umili e con i piedi per terra, testa bassa e pedalare e l’obiettivo sarà conseguito e magari………..

Al Santa Sofia il Fragagnano di mister Molino, contro un Conversano alla portata, cercava il riscatto dopo la batosta di Noci ma la sfera è tonda e non sempre rotola nel sacco, 0 a 0 il risultato finale. Gara controllata, gestita e a tratti dominata totalmente dai biancoverdi che non sono riusciti a scardinare il bunker barese. Il Conversano, una buona squadra, si è solo difeso con ordine senza mai provare ad imbastire un’azione d’attacco che potesse mettere in difficoltà i padroni di casa. Molteplici le occasioni per il Fragagnano che un po’ per imprecisione dei propri attaccanti e soprattutto per l’attenzione della retroguardia avversaria non è riuscito a sbloccare il risultato. Anche quando nel seconda tempo i biancoverdi hanno aumentato i giri pressando a tutto campo e assediando gli avversari c’è sempre stato un difensore o una parte di esso che ha deviato o impedito alla palla di finire in rete. Anche il direttore di gara, Iljaz Stafa della sezione di Bari (non in grande giornata), ci ha messo del suo non decretando un rigore al Fragagnano apparso a tutti piuttosto evidente e proprio in quell’occasione, nell’unica ripartenza ospite di tutta la partita, il Conversano ha colpito un palo, si è sfiorata la beffa. Ultimo sussulto in pieno recupero, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Diouff irrompe di testa con la palla che si stampa sulla traversa. Gara stregata per il Fragagnano che le ha provate tutte senza ottenere nulla, per i biancoverdi rimangono invariate le distanze dalla prima in classifica, sei punti, ma perde un posizione dalla terza alla quarta. Per i ragazzi di mister Molino domenica prossima è prevista, in terra brindisina, una trasferta alquanto delicata contro il Ceglie che ha sconfitto, al suo domicilio, il Savelletri per 5 a 1.

La Virtus Maruggio non replica e il San Giorgio ne approfitta. Nel derby tarantino di giornata i sangiorgesi espugnano l’Aldo Demitri di Maruggio con un largo 5 a 2. Partita equilibrata solo nel primo tempo terminato 2 a 2 e con una successione di reti alternata, gli ospiti sempre avanti e sempre raggiunti dai virtussini. Nella ripresa il San Giorgio ha dilagato segnando tre reti, tripletta di Pignatale, conquistando i tre punti. I maruggini incassano la sesta sconfitta su sette gare e rimangono inchiodati al penultimo posto in classifica a pari punti con il Castellana. Il San Giorgio riscatta la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Montemesola e sale a quota 9 punti con una partita da recuperare. Il calendario domenica prossima prevede la trasferta del Maruggio a Pezze mentre il San Giorgio ospiterà il Santa Rita all’Alberto Rizzo. I sangiorgesi in settimana saranno di scena anche loro a Pezze per il recupero della quarta giornata non disputata per impraticabilità di campo.

Commenti

Talsano: Fornaro, 'Mercato? Qualcosa faremo...'
Ippica: Minopoli vince lo Zecchino d'oro