It's Music

Vulcan Forge: Ferrieri, 'Lockdown utile per comporre nuovi brani'

16.06.2020 12:31

Un periodo difficile anche per la musica locale quello vissuto negli ultimi mesi per via del Coronavirus con molte band o artisti locali che non si sono, però, arresi continuando, da casa, la loro attività. Tra questi ci sono i Vulcan Forge, metal band tarantina, che nel periodo di chiusura totale hanno comunque lavorato per il futuro come racconta il fondatore del gruppo, il chitarrista, Giuseppe Ferrieri: "E’ stato un periodo molto duro questo. E chi se lo sarebbe mai aspettato?! L’ho passato chiuso in casa dal 10 marzo al 17 maggio, rispettando le regole. Ma questo, ovviamente, non mi ha ostacolato nel continuare a suonare e mettere giù nuovi pezzi".

– Hai avuto modo di provare o comporre da casa?

"Provare col gruppo, purtroppo no, ma comporre sì! Avevo delle idee sparse qua e là per due nuovi brani ma per un motivo o per un altro non ho avuto modo di scriverle. Alcune sono rimaste nel mio cellulare e altre nel mio computer come in una specie di “limbo compositivo”. Il periodo di quarantena mi ha dato modo, finalmente, di congiungere i vari frammenti completando questi due nuovi brani, dei quali sono davvero entusiasta!".

– Com'è stato il rapporto con la band durante i mesi di chiusura totale?

"Il nostro rapporto, anche durante il periodo di lockdown, è stato come al solito caratterizzato dalla nostra fortissima unione fraterna. Pur se a distanza, abbiamo parlato di ciò che avremmo fatto dopo la fine della chiusura causata dal covid-19… prove, prove, prove e magari anche una birretta tutti insieme, che non guasta mai!".

– Prospettive future e ripresa...

"Ovviamente, come ho già detto prima, riprenderemo le prove quanto prima e, quando i tempi saranno migliori cercando di organizzare live su live. Ci sarà anche una bella sorpresa! Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook www.facebook.com/vulcanforgeband e... STAY METAL! STAY TUNED!".

UFFICIO STAMPA VULCAN FORGE - ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

 

 

Commenti

Nuovo Territorio: Riapertura con ampi spazi all'aperto
Nasce la "Fondazione Giorgio Di Ponzio"