A.e.L. Grottaglie

Grottaglie festeggia la Coppa

ufficio stampa Grottaglie

13.04.2018 11:41

https://www.facebook.com/fratellimaglie/

 

Il cielo si è colorato biancoazzurro su Fasano, l’Ars et Labor Grottaglie si porta a casa la Coppa Puglia dopo aver battuto, ai calci di rigore, il Norba Conversano. Pianti di gioia e lacrime che rigano il volto sfinito ma felice di tanti, sia dentro che fuori dal campo, scene emozionanti che vanno al di là del valore assoluto della Coppa, la felicità sul viso delle persone che hanno assistito ad una vittoria voluta e cercata attraverso i sacrifici, il lavoro, la professionalità di ogni singolo componente: dal DG ai Magazzinieri, dal Presidente all’aiuto campo, dal DS al manutentore del terreno di gioco, tutti tasselli imprescindibili di una di una società che oggi sta gettando le basi per un futuro più roseo e consono al blasone. I biancoazzurri regalano ai numerosissimi tifosi, accorsi allo stadio Vito Curlo di Fasano, e alla città intera il primo trofeo stagionale. Il Grottaglie è stato spinto da circa 250 tifosi che non hanno mai smesso di incitare la squadra per tutta la durata della gara, una costanza e una forza che ha spinto i giocatori in campo a dare il massimo. Una vittoria, quella del Grottaglie, fondamentalmente meritata, i ragazzi di mister Marinelli, nell’arco della gara, oltre ad aver avuto delle buone opportunità hanno giocato una bella partita mettendo in difficoltà gli avversari attraverso il gioco. Possesso palla, scambi rapidi nello stretto ma anche manovre ad ampio respiro che hanno soddisfatto il palato degli spettatori. Il Grottaglie conquista la prima Coppa della sua lunga storia e lo ha fatto mettendo in mostra qualità tecniche e tattiche. Un traguardo forse non importante come potrebbe esserlo il campionato ma comunque soddisfacente. Il primo tempo ha visto una buona partenza del Conversano vicino al goal in un paio di occasioni con Cesario e Loseto F. e poi una progressiva crescita dei biancoazzurri che hanno preso terreno agli avversari conquistando la zona nevralgica del campo e rendendosi pericolosi con Galeandro, Amaddio e Fonzino. Secondo tempo meno vivace del primo ed inizio shock per il Grottaglie che al 4° minuto subisce il goal del momentaneo vantaggio avversario. Cesario dalla sinistra mette al centro e Fraschini (ex Grottaglie), di giustezza, batte Termite. Il Grottaglie, stordito, accusa il colpo e tarda a riprendere la marcia del primo tempo. I cambi effettuati da mister Marinelli danno linfa fresca alla squadra mentre non succede lo stesso al Conversano. I grottagliesi mantengono il possesso palla ma non riescono ad essere incisivi nei 16 metri, il Conversano attende e cerca di pungere in contropiede. Alla mezz’ora il Grottaglie perviene al pareggio, tiro in diagonale da fuori area di Carbone, Portoghese respinge sui piedi di Galeandro che a porta vuota non sbaglia. Il pareggio galvanizza il Grottaglie che si mostra più intraprendente ma senza riuscire a mettere a segno la rete della vittoria. Nei due tempi supplementari non è praticamente successo nulla, da segnalare solo un tiro di Ciampa da ottima posizione sparato al cielo. I calci di rigore sono stati quindi decisivi per l’assegnazione della Coppa. Bravi, freddi e precisi i rigoristi del Grottaglie meno quelli del Conversano che ne sbagliano 2 su 4. Coppa conquistata, era un obiettivo stagionale ed è stato raggiunto con tanto merito, ora testa al campionato per ottenere il miglior piazzamento  possibile ed affrontare i Play-Off con l’agevolazione di giocare in casa.

tabellino

NORBA CONVERSANO – ARS ET LABOR GROTTAGLIE: 3 – 5 (d.c.r)

Formazioni

Norba Conversano: Portoghese, Losacco (Mancini), Loseto I., Triozzi (Pedone), Costantino, Di Bari, Fraschini (Gentile), De Vito, Haka (Ndong), Loseto F. (Ciampa), cesario. A disp. Matarrese, Facchino,. All. Narraccio

Ars et Labor Griottaglie: Termite, Appeso, Lecce (Sanarica), Collocolo, Camassa, Amaddio, Pisano (Cantoro), Fonzino, Galeandro, Napolitano (De Comite), Carbone. A disp. Annicchiarico, Krubally, Gigantiello, Zito,. All. Marinelli.

Marcatori: 4°st Fraschini (C), 33°st Galeandro (G).

Ammoniti: Triozzi (C), Di Bari (C), De Vito (C), Gentile (C), Pedone (C), Collocolo (G), Amaddio (G), Fonzino (G), Cantoro (G).

Terna Arbitrale Luca Tagliente della sezione di Brindisi; 1° Ass. Vincenzo Ruggiero della sezione di Brindisi; 2° Ass. Francesco Acquafredda della sezione di Molfetta; 4° uomo Andrea Salanitro della sezione di Bari.

 

Commenti

Corim Città di Taranto a Rionero per giocarsi la salvezza diretta
Asd Dribbling, è tempo di bilanci. D'Ignazio: "Siamo molto felici dei risultati ottenuti"