1a Categoria

Prima Categoria: Grottaglie e Sava pareggiano e in testa non cambia nulla

a cura di Fabrizio Izzo

28.10.2018 21:20

Immagine ZaccagniFinisce 2 a 2 il tanto atteso incontro tra Ars et Labor Grottaglie e Sava. Una gara fortemente assoggettata dalle cattive condizioni atmosferiche che hanno reso difficoltose le giocate dei 22 in campo, erba resa viscida dalla pioggia battente e un fortissimo vento che ha influenzato le traiettorie della palla, una situazione che ha tolto quello spettacolo che ci si aspettava, comunque in generale buona la tenuta del manto erboso del D’Amuri. Partita combattuta, con il Grottaglie un po’ più manovriero e il Sava pungente. Squadre con due moduli diversi in campo, il Grottaglie inizialmente con un 4-2-3-1 modificato nella ripresa in un 4-3-2-1 mentre il Sava si è presentato con un 4-3-3. Nel primo tempo partenza a razzo del Sava che poi ha lasciato il pallino al Grottaglie bravo a passare in vantaggio al 31° con una magistrale punizione del solito De Tommaso. Nella ripresa ancora una partenza sprint del Sava che trova subito il pareggio su rigore calciato da Vasco. Gli ospiti, sulle ali dell’entusiasmo, trovano anche il raddoppio ancora con Vasco, di testa, abile a sfruttare una difettosa uscita alta di Costantino. La reazione del Grottaglie si concretizza al secondo minuto di recupero quando Amaddio ribadisce in rete una corta respinta del portiere successiva ad un’altra micidiale punizione di De Tommaso. Bene il Sava, opaco il Grottaglie. I biancorossi hanno messo in campo grinta e lucidità, hanno giocato un secondo tempo davvero buono mettendo in grosse difficoltà il Grottaglie. In pratica se il Sava avesse vinto non avrebbe rubato nulla. Il Grottaglie ha giocato discretamente nel primo tempo per disputare, poi, una ripresa decisamente non alla sua altezza, insomma per i biancoazzurri un punto guadagnato. Differenze sostanziali tra le due squadre dal punto di vista caratteriale e in alcuni frangenti anche dal punto di vista tecnico. Il Sava è parso più deciso nell’affrontare la capolista mentre il Grottaglie è sembrato meno cattivo, agonisticamente parlando. Il pareggio accontenta maggiormente il Grottaglie che mantiene inalterato il vantaggio sul Sava e addirittura guadagna un punto sul Castellaneta, prossima avversaria, che ha perso il derby contro il Massafra.

Tabellino

ARS ET LABOR GROTTAGLIE – SAVA: 2 - 2

Formazioni

Ars et Labor Grottaglie: Costantino, Appeso, Pisano, Fonzino (Cantoro), Amaddio, Lecce, Masella (Pizzolante), Napolitano (Collocolo), Galeandro, De Tommaso, Carbone. A disp. Annicchiarico, Sanarica, Hali, Lavermicocca, Castellano, Greco. All. Marinelli.

Sava: Bisignano, Morleo, Cimino, Caputo, Angelè, Teodoro, Coccioli, Gioia, Vasco, Eleni (Chirivì), Urbano. A disp. Contino, Trisciuzzi, Biasi, Caforio, Moscogiuri, Ursoleo, Massaro, Pichierri. All. Mazza

Marcatori: 31° De Tommaso (G), 48° Vasco (rig.) (S), 73° Vasco (S), 90°+2 Amaddio (G).

Ammoniti: Pisano (G), Lecce (G), Masella (G), Collocolo (G), Morleo (S), Caputo (S), Angelè (S), Gioia (S), Vasco (S), Urbano (S).

Espulsi: Lecce (G).

Arbitro sig. Andrea Cianci della sez. di Bari

Le dichiarazioni dei due mister nel dopo partita:

Mister Marinelli: “Il Sava ha iniziato bene il primo tempo poi siamo usciti noi, abbiamo trovato il vantaggio e siamo andati al riposo. Nella ripresa il goal a freddo ci ha fatto perdere tranquillità, abbiamo perso quella sicurezza che invece avevamo messo in mostra nel primo tempo. Il Sava è una buona squadra fatta di giocatori di carattere e con personalità. Noi abbiamo preso due goal evitabili, dobbiamo prestare più attenzione. Avversario e condimeteo ci hanno condizionato. Prendiamo quel che c’è di buono: la reazione, la ricerca del pareggio fino alla fine e, visto come si erano messe le cose, il punto guadagnato che lascia tutto come prima.”

Mister Mazza: “Abbiamo disputato una buona partita, abbiamo giocato alla pari contro una squadra che io ritengo sia forte e che punta a vincere il campionato. Potevamo vincerla questa gara, sul piano del gioco siamo stati più bravi noi. La mia squadra è stata più determinata e abbiamo avuto diverse opportunità per segnare ancora, ho dei dubbi sul goal annullato, non credo che il mio giocatore fosse in fuorigioco. La pioggia e soprattutto il vento hanno condizionato la partita e pensavo che nella ripresa, con il vento contro, avremmo potuto soffrire e invece paradossalmente abbiamo fatto meglio. Per il campionato non è cambiato nulla è tutto come prima ma noi usciamo rafforzati da questa partita, da oggi abbiamo la consapevolezza di potercela giocare alla pari contro tutti.”

Commenti

Basket - C Gold: Taranto giganteggia, Castellaneta respira
Olimpia Francavilla: I risultati della domenica...