A.S.D. Martina

Amodio, che goal. Il Martina strappa applausi contro il Francavilla

Intanto la prima al “Tursi” si avvicina e capitan Fumarola chiama a raccolta i tifosi: “spero vengano in massa”

13.09.2018 23:41

E’ terminata tra gli applausi del pubblico presente e i complimenti dello staff della squadra ospite, l’amichevole del giovedì pomeriggio giocata allo stadio “Tursi” contro la Virtus Francavilla. Il Martina ha confermato quanto di buono visto nella prima uscita di campionato e nelle amichevoli estive, affievolendo di fatto le tre categorie di differenza che c’erano sulla carta, ma che sul campo non sono sembrate così evidenti. Due a uno per i biancocelesti brindisini il risultato finale, con reti tutte nel primo tempo. Martina Calcio in vantaggio al 9’ con una magia dai 35 metri di Amodio, lesto a sorprendere l’incolpevole Turrin fuori dai pali. Pareggio e controsorpasso siglati da Sarao.

Domenica alle ore 16 allo stadio comunale arriva lo Sporting Donia, sconfitto domenica in casa propria dall’Apricena. Nei biancoazzurri non ci sarà Lopez, fermato dal Giudice Sportivo per il doppio cartellino giallo rimediato a Noicattaro domenica scorsa; tornerà invece Marco Amato al centro della difesa, dopo aver scontato un turno di squalifica. Migliorano intanto le condizioni di Cristofaro e di Tropiano, che per domenica sembrano recuperabili. Al termine dell’incontro pomeridiano ha parlato il capitano Massimo Fumarola:

Da piccolo ho sempre sognato di portare questa maglia e finalmente quest’anno è arrivato quel momento. Abbiamo iniziato questa stagione col piede giusto, sia nella preparazione che nella prima di campionato. Noicattaro è un campo difficile dove sarà difficile per tutti fare punti e noi ci siamo riusciti. Ora ci aspetta il “Tursi” e spero che la gente venga in massa perché abbiamo bisogno del loro sostegno. Già domenica in trasferta erano un centinaio e ci hanno dato davvero una grossa mano. In queste categorie la caratteristica principale è la cattiveria agonistica e la mentalità di come si entra in campo. E’ una categoria dove vince chi corre di più. Da questo punto di vista con Masi e Cristofaro ci completiamo abbastanza perché loro hanno piedi buoni mentre io sono più incontrista”. Sulle favorite di questo campionato: “come nomi potrei dire San Marco e Norba Conversano, ma c’è sempre quella che non ti aspetti e che viene fuori. Staremo a vedere…”

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Taranto-Bitonto, suona la fanfara!
UN SABATO NEL SEGNO DEL BACCO