Basket Maschile

Cus Jonico TA, coach Olive post Vieste

20.11.2019 20:11

Tre sconfitte di fila in trasferta possono essere considerate un campanello d’allarme in casa Cus Jonico Basket Taranto. Il ko di Vieste viene analizzato in maniera lucida da coach Davide Olive: “Non è stata una bella gara, forse la peggiore nostra fuori casa. Vieste ha meritato perché ha messo più energia e qualità, complimenti agli avversari, sono doverosi. Come ho sempre detto, siamo un gruppo giovane, se mettiamo la giusta intensità possiamo fare la nostra pallacanestro altrimenti non abbiamo ancora la giusta esperienza per imporci in campi difficili come quello di Vieste

Il fattore campo comincia a essere una discriminante serie per i rossoblu: “Stiamo assistendo a due Cus diversi negli atteggiamenti – rimarca il tecnico - In casa i ragazzi sono determinati e concentrati. Fuori casa ci sta mancando qualcosa. Che sia di qualità, di personalità o di approccio. Sono analisi che stiamo facendo al nostro interno per migliorare in futuro”.

Per coach Olive nessun dramma ma una presa di coscienza: “Vogliamo stare lì in classifica a ridosso delle migliori formazioni. Ovviamente siamo una squadra capace di sfoderare delle prestazioni maiuscole come quella contro Monopoli ma senza pensare a qualcosa di oltre le nostre possibilità. Faremo un campionato da protagonisti, non abbiamo ancora quella qualità e forse quella profondità per dominare le gare”

Per fortuna domenica si torna in campo e per di più in casa dove arriva la Lupa Lecce: “Sarà più semplice prepararla, giochiamo contro una squadra che dà motivazioni, con un roster di grande rispetto da Salamina a Mocavero, Cvetanovic e Petraitis. Noi cercheremo di metterci del nostro, confidando come sempre nel pubblico del Palafiom che non deve mancare domenica sugli spalti”.

Appuntamento quindi domenica con palla a due alle ore 18 al Palafiom.

Commenti

Virtus Tarentum Academy, Tranquillino: "Presto un altro passo importante per il nostro sodalizio"
Il Torino Fc Academy torna in casa Real Virtus Grottaglie: due giornate di formazione con Marco Regina