A.e.L. Grottaglie

Il Grottaglie dilaga nell'ultima di campionato

ufficio stampa Grottaglie

07.05.2018 04:19

 

Tutto secondo le previsioni al D’Amuri di Grottaglie, l’Ars et Labor vince 7 a 1contro il fanalino di coda Squinzano e centra i Play-Off. Gara senza discussione, i biancoazzurri sono entrati in campo decisi e convinti di accaparrarsi i tre punti e mettere in ghiaccio gli spareggi promozione. Mister Marinelli è stato costretto schierare una formazione inedita perchè condizionato dalle numerose assenze: Sanarica, Carbone, Fonzino Pastano, Lecce, Pisano e Galeandro (questi ultimi due comunque in panchina). Un undici rimaneggiato ma efficace, sette goal li fai e non te li regalano. Chi è sceso in campo ha dato davvero tutto nessuno si e’ risparmiato, ognuno ha lavorato per se e per gli altri evidenziando una buona forma fisica. Da registrare il rientro in campo di Martin Greco dopo il grave infortunio e il successivo intervento ai legamenti del ginocchio, un ritorno importante e un’alternativa per un centrocampo spesso in debito di ossigeno. Sottolineiamo la doppietta di Zito (quattro reti in campionato) e la tripletta di Gigantiello (sette goal in campionato) ma nessuno ha nemmeno accennato a tirar via la gamba. Sette reti di buona fattura, due legni, belle parate dell’estremo difensore avversario e tanti esordi. Dalla metà del secondo, a risultato acquisito, mister Marinelli ha dato il via al tourbillon di sostituzioni mettendo in campo: Luca Alfieri, difensore della Juniores gia’ da un po’ con la prima squadra, autore del settimo sigillo, di testa, sugli sviluppi di una calcio d’angolo; Gianluca Basile, difensore della squadra Allievi classe 02, elemento di grosse prospettive che in settimana si aggregherà alla prima squadra; Antonio Quaranta, centrocampista e regista della squadra Allievi classe 02, altro elemento da seguire con attenzione; oltre alla presenza, per tutto il secondo tempo, di Francesco Masella attaccante, prima punta, della Juniores anche lui già nel giro della prima squadra. Formazione rimaneggiata e giovanissima ma che ha centrato i tre punti che aprono le porte ai Play-Off che inizieranno domenica prossima. Avversario la Rutiglianese di mister Corti, che ha chiuso la regular season al secondo posto e che fin dalla partenza non ha mai nascosto le velleità di promozione. Gara unica da giocarsi al comunale di Rutigliano domenica 13 maggio.

Tabellino

ARS ET LABOR GROTTAGLIE – SQUINZANO: 7 – 1

Formazioni

ARS ET LABOR GROTTAGLIE: Termite (Annicchiarico), Cantoro (Basile), Appeso (Alfieri), Collocolo, Camassa, Amaddio, Zito, Greco (Quaranta), De Comite (Masella), Napolitano, Gigantiello. A disp. Pisano, Galeandro. All. Marinelli

SQUINZANO: Cavaliere, Davtaj, Miccoli, Di Michele (Greco), Sardelli, Lobello, Di Palmo, Isidoro, De Perto, Vendetta, Chiarella (Di Giorgio). A disp. Montanaro, Negro. All. Sardelli.

Marcatori: 22°pt e 31°pt Zito (G); 1°st Camassa (G); 3°st Di Palmo (S); 5°st, 17°st e 30°st Gigantiello (G); 33°st Alfieri (G).

Ammoniti: Basile (G); Napolitano (G).

Arbitro sig. Davide Marella della sezione di Bari

Le parole di mister Marinelli a fine gara: “Alla fine i valori in campo sono emersi ed e’ venuto fuori questo risultato. Abbiamo interpretato bene la gara e non abbiamo sottovalutato l’avversario. Sono stato costretto dalle circostanze a mettere in campo una formazione rimaneggiata ma i ragazzi hanno risposto bene e anche chi è subentrato ha contribuito in modo concreto alla vittoria. Chi ha esordito ha fatto bene e alcuni hanno dimostrato della qualità. Ora ci prepareremo per affrontare la Rutiglianese, sapevamo fosse la più probabile. Loro sono una buona squadra, un campo caldo, è una partita secca e ce la giocheremo con le armi che abbiamo a disposizione.”

 

Commenti

Basket - C Silver: un Castellaneta da urlo si regala la finale
Grottaglie il DS: un plauso per l'annata