Promozione Pugliese

Il Ginosa vince e si salva. Trulli e Grotte ko

16.04.2018 18:14

https://www.facebook.com/fratellimaglie/

 

GINOSA - TRULLI E GROTTE  2-0

GINOSA: Ciarfaglia, Cardellicchio, Presicci, Donno, Romeo, Buttiglione, Cappiello (35’ st Cifarelli), Egitto (41’ st D. D'Angelo), Paiano (44’ st Mongelli), Tenerelli (31’ st R. Bozza), Novario (12’ st Lovecchio). A disp.: Giampetruzzi, Orfino. All. Pizzulli

TRULLI E GROTTE: Maggi, Tagliente (45’ st Mangini), Cassano, Venere, Cirrottola, Cantalice, Daddato, Fonte (42’ st A. Quarato), Degiorgio, Laguardia (37’ st Pinto), Console (22’ st Di Bari). A disp.: F. Quarato, Mema, Dimatera. All. Olive

ARBITRO: Giuseppe Fantini di Taranto (Assistenti: Francesco Minerva e Francesco Capoccia di Lecce).

RETI: 23’ pt Buttiglione, 37’ st Paiano.

NOTE: Ammoniti Donno, Novario e Mongelli (G), Venere, Cirrottola, Fonte e Laguardia (T).

 

GINOSA – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Nella penultima di campionato (ultima stagionale al “Miani”) il Ginosa, dinanzi ad una cornice di pubblico delle grandi occasioni, liquida la pratica Trulli e Grotte con un classico 2-0 e conquista la matematica permanenza in Promozione. Prestazione impeccabile dei ragazzi del tecnico Pizzulli, scesi in campo con determinazione e tanta grinta per chiudere, con un turno d'anticipo, il discorso salvezza. Da sottolineare la buona prova del baby portiere biancazzurro Ciarfaglia, oltre agli altri giovani Egitto, Cardellicchio, D'Angelo e Mongelli, scesi in campo per la causa ginosina. Gara tutt'altro che facile contro un Trulli e Grotte, seppur senza motivazioni, giunto in terra jonica per non sfigurare. Prima frazione di marca ginosina. Al 5' Buttiglione, sugli sviluppi di un angolo, inzucca sottomisura chiamando Maggi ad una parata non facile, mentre al 21', sempre sugli sviluppi di un corner, Paiano, da posizione defilata, effettua un tiro-cross sul quale interviene Cardellicchio che, da buona posizione, alza di poco la mira. I padroni di casa premono ed al 23' trovano il meritato vantaggio: Donno, su calcio piazzato dai venti metri, pennella in area un cross al bacio per l'incornata vincente di Buttiglione che indovina l'angolo alla sinistra di Maggi. Ultimo sussulto, prima dell'intervallo, al 49' quando Tenerelli, su punizione defilata dal limite, impegna severamente l'estremo difensore ospite. La ripresa vede sempre il Ginosa padrone del campo, ma con ospiti ben messi in campo che subiscono il raddoppio negli ultimi dieci minuti. Dopo una prima mezzora in cui i biancazzurri non riescono a sfondare, al 37' giunge il raddoppio che mette in ghiaccio il risultato: Paiano approfitta di un controllo difettoso del portiere al limite per rubare palla e depositare nella porta sguarnita, facendo esplodere di gioia il numeroso pubblico in tribuna. Break dei baresi al 38' con una conclusione maligna dal limite di Daddato che trova pronto Ciarfaglia alla respinta in angolo. Al 44' il tecnico Pizzulli decide di sostituire Paiano, concedendogli la "standing ovation" di uno stadio tutto in piedi ad applaudire l'uscita di scena del bomber ginosino, forse alla sua ultima stagione di attività. Al triplice fischio esplode la festa in campo ed in tribuna per una salvezza conquistata con merito, seppure alla penultima di campionato. Domenica, intanto, ultima stagionale in terra dauna contro un Ascoli Satriano già retrocesso, con l'obiettivo di chiudere in bellezza la stagione.

 

                                                                                               Domenico Ranaldo

 

 

Commenti

Azzurrini U18M di bronzo agli Europei di categoria in Repubblica Ceca e Slovacchia
#UNOMAGGIOACOLORI Il Taranto F.C. 1927 partecipa a un laboratorio sul valore dello sport