Altri Sport

IPPODROMO PAOLO VI Resoconto di domenica 5 agosto 2018

06.08.2018 22:06

Prima edizione del Gran Premio Regione Puglia, una prova per tre anni di gruppo 3 sulla distanza del miglio. Successo di Ze’ Maria, con Renè Legati in sulky per il training di Alessandro Gocciadoro al record della generazione (eguagliato) di 1.12.3. Gran bel successo per Ze’ Maria, al primo sigillo classico, dopo percorso prudente nella prima parte di gara ed all’attacco nel mezzo giro finale. Al comando Zigolo De Buty dopo spesa evidente per superare Zibibbio Mdm provava a rifiatare ma ai 500 finali si paventava la minaccia esterna di Ze’ Maria, vanamente anticipato da Zibibbio Mdm sulla curva finale, così l’allievo di Legati avanzava con passo deciso a centro pista ed in zona traguardo batteva Zigo De Buty, il quale salvava la miglior piazza dall’ottimo finish di Zip A Dee Doo, mentre Zibibbio  Mdm precedeva Zippy Freedom Lf per gli ultimi compensi.

Immediata doppietta di Renè Legati, nella reclamare per anziani in coppia con Patatrac Fez, questa volta per il training di Giuseppe Ruocco. Un successo da chiaro favorito conseguito a media di 1.13.4 controllando l’attacco interno di Principessa Sofia.

Due vittorie anche per Mario Minopoli Jr, entrambe con i puledri. Prima colpiva Anakin As, dopo errore al via, a media di 1.18.8, sfruttando 600 metri intermedi soporiferi da parte di Ananas Jet, per coglierlo di sorpresa e passare ai 400 finali. Il bis arrivava con Abracadabra Effe, che seguiva in terza posizione e di spunto rimontava Angel Lim, per rifinire il tutto alla buona media di 1.16.5.

Doppio in apertura realizzato pure da Gaetano Di Nardo, che prima centrava il bersaglio con Scarlatti Luis, che rendeva venti metri, grazie ad un percorso in 1.14.5; e poi con il declassato Virtuoso Luis, al quale bastava un solo parziale per prendere nettamente la meglio completando il tutto in 1.12.8.

Ottima impressione destava Vittoria Op, per la sua terza vittoria consecutiva. Malgrado la penalità l’allieva di Marcello Vecchione sfilava al comando dopo un giro e faceva corsa per proprio conto annientando il proprio record sul doppio chilometro, trottando sui 2040 con partenza con i nastri in 1.13.4. Venale giungeva secondo davanti a Vanvitelli.

Tra discreti tre anni il favorito Zeno Lans, affidato a Pietro Gubellini, doveva sudare più del dovuto per piegare Zar Sheba e contenere Zulejka Verynice, concludendo da 1.14.5. Unica Grif, con Antonio Esposito (90), rispettava il pronostico inscenando fuga vincente in categoria F a media di 1.13.1. Nella corsa gentlemen Special One, con Graziano Scarano, si metteva in evidenza vincendo di spunto a media di 1.15.3.

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Junior Taranto: Due raduni selettivi il 7 e 9 agosto al Vivisport
Avetrana, in porta c'è Maraglino