Calcio a 5 Femminile

Italcave Real Statte, sei gol al Capena. E lunedì c'è il Pelletterie

Partita scintillante al PalaCurtivecchi

05.12.2020 21:55

La prima delle due gare in rapida successione è vinta per 6-2 dall'Italcave Real Statte contro un buon Capena. Al di là del risultato, la gara del PalaCurtivecchi è stata aperta sino a due minuti dalla fine e le ioniche hanno portato a casa 3 punti importanti per la classifica anche in vista del recupero di lunedì alle 16.30 col Pelletterie. Italcave che parte con Margarito, Soldevilla, Violi, Boutimah, Renatinha. Rispondono le ospiti Castagnaro, Martin, Will, Neka, Macchiarella. Prima azione di marca rossoblù: tiro a giro di Renata e pallone deviato da Castagnaro in corner. Sul successivo calcio d'angolo la stessa 99 stattese calcia alto sopra la traversa. Poco dopo Boutimah trova spazio centralmente, sfera che viene deviata a terra da Castagnaro. Le ioniche trovano sempre i raddoppi di marcatura del Capena, soprattutto su Renata che, quando ha spazio, prova ad andare sul fondo, cross per Boutimah ma sotto porta non riesce a correggere in rete. Al primo errore sulle marcature, l'Italcave ne approfitta: minuto 15 e contropiede 2 contro 2, Renata prova il pallonetto basso su Castagnaro e la beffa. Passano pochi secondi: Boutimah è coperta dal limite dell'area,ma il suo tiro, di destro basso, trova lo spiraglio giusto: Castagnaro tocca la sfera che pian piano termina in rete e il punteggio è di 2-0. Finale di prima frazione ancora di marca ionica: Violi, dalla destra, lungolinea per Mansueto, diagonale che finisce sul fondo di poco. Al 19' si vede in avanti il Capena: Sgarbi, dal limite, calcia forte, basso e angolato, Margarito apre la mano sinistra e mette in corner. Nella ripresa è Boutimah-Renata l'asse per allungare nel punteggio. Le due nazionali si scambiano, infatti, l'assist e il tiro per realizzare la terza e quarta rete. Da qui inizia un match con rapidi capovolgimenti di fronte. Il Capena ci prova con più convinzione: prima è Sgarbi, Margarito di piede respinge. Poi Neka all'altezza del tiro libero calcia forte, tiro deviato che si abbassa all'improvviso e scheggia la traversa. Le rossoblù rispondono con un bel contropiede che Pedroso per pochi centimetri non realizza. Stessa distanza che non permette a Mansueto di segnare il gol, dopo la traversa di Renata dal limite. Ma al nono Fuhrmann se ne va sulla sinistra e incrocia basso nell'angolino alla sinistra di Margarito. Il gol ricarica il Capena: Sgarbi dal limite, sfera che sfiora il palo. Will, poi, trova spazio per arrivare di fronte a Margarito e dimezzare lo svantaggio. Ci sono 7 minuti e le ioniche vedono la massima pressione ospite ma è Margarito che risponde sempre presente: al minuto 15 su Benvenuto, diagonale neutralizzato. Le rossoblù reggono e con Renata, a giro, e Soldevilla, distanza ravvicinata, non riescono a segnare la quinta rete. Ma è il minuto 17 e 20 secondi che decide la contesa: Will, tutta sola in area, calcia a botta sicura, Margarito è miracolosa deviando in corner un gol fatto. E allora il terzo uno-due di giornata chiude il match in favore dell'Italcave: contropiede perfetto con Renata che insacca. Palla al centro, Boutimah sulla sinistra, dentro per Soldevilla che di prima intenzione in scivolata chiude la contesa. Da sottolineare l'ingresso in campo di Girardi e De Marchi che hanno fatto il loro esordio in campionato. Questo il pensiero di Tony Marzella a fine gara: "Avevamo davanti una squadra come il Capena che era imbattuta, brava a chiudersi e ripartire. Siamo stati intelligenti a non essere troppo precipitosi nel cercare di sbloccare il risultato. Sul 4-0 abbiamo avuto le occasioni per allungare, anche dopo aver subito il primo gol. Diciamo che abbiamo vissuto un finale di partita palpitante e, alla fine, abbiamo concretizzato la nostra pressione. Però sono felice dei 3 punti importanti che abbiamo conquistato. Pensiamo a lunedì e poi faremo una sintesi di questo doppio appuntamento ravvicinato".

 

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI CAPENA 6-2 (2-0 p.t.)

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Violi, Boutimah, Renatinha, Russo, Protopapa, Pedroso, De Marchi, Mansueto, Girardi, Linzalone. All. Marzella

CITTÀ DI CAPENA: Castagnaro, Martin, Will, Neka, Macchiarella, Sgarbi, Fuhrmann, Nori, Diodato, Benvenuto, Agnello, Pacolini. All. Chiesa

MARCATRICI: 15'02'' p.t. Renatinha (S), 15'37'' Boutimah (S), 1'41'' s.t. Renatinha (S), 3'22'' Boutimah (S), 9'05'' Fuhrmann (C), 13'20'' Will (C), 18'21'' Renatinha (S), 18'44'' Soldevilla (S)

AMMONITE: Mansueto (S), Sgarbi (C), Renatinha (S), Demarchi (S)

NOTE: al 19'36'' del s.t. Margarito (S) para un tiro libero a Neka (C)

ARBITRI: Alberto Ragone (Matera), Gaetano Fabio Grande (Rossano) CRONO: Carlo Palmisano (Taranto)

Commenti

Allerta arancione per vento, rischio idrogeologico, rovesci a carattere temporalesco - Chiusi i cimiteri cittadini, i giardini e parchi pubblici
Rossetti emoziona al Trofeo delle cinture: la quarta vittoria del professionista tarantino