Fuori dal Campo

Emergenza Covid-19, l’amministrazione Melucci vara ulteriori misure di sostegno alla comunità

14.11.2020 10:36

 

Dopo la delibera 108 dello scorso maggio, l’amministrazione Melucci ha approvato nella ultima seduta di giunta un nuovo provvedimento che prevede ulteriori misure di sostegno ai cittadini che patiranno disagi a causa del Covid-19.

Si tratta di un corposo atto d’indirizzo (delibera di giunta 314 del 12 novembre 2020) che vede come destinatario principale l’assessorato al Welfare, che dovrà predisporre nuove misure e potenziarne altre già attive.

Prioritariamente, sarà implementato un sistema informatico di monitoraggio e gestione delle richieste dei cittadini in quarantena, privi di vicinato o rete familiare, per garantire loro aiuti e beni di prima necessità. L’ausilio ai servizi di consegna a domicilio di questi ultimi, effettuato dalle associazioni che collaborano stabilmente con il Comune a vantaggio dei cittadini già colpiti dal lockdown, sarà interessato da un ulteriore potenziamento.

Come già annunciato, sarà erogata una nuova tranche di buoni spesa per un totale di 700mila euro, secondo un avviso pubblico che sarà emanato successivamente, più una serie di contributi per la locazione degli immobili.

I servizi di sostegno psicologico erogati da Abfo e Auser, inoltre, insieme con l’assistenza domiciliare integrata e sociale, saranno rafforzati.

Il numero verde della Protezione Civile (800811197) sarà potenziato, anche con la funzione di “hub” per lo smistamento delle varie richieste.

Molto importante sarà il servizio di navetta garantito da Kyma Mobilità, per accompagnare i cittadini privi di mezzi di trasporto ai drive-trough per i test Covid-19.

Una misura innovativa è quella che coinvolgerà l’assessorato allo Sviluppo Economico, che dovrà predisporre un accordo con le associazioni di categoria dei settori alberghiero ed extra alberghiero per garantire ai cittadini negativi ai test, ma conviventi con positivi, degli spazi dove isolarsi contrastando la diffusione del virus.

«Le restrizioni sono necessarie – ha spiegato il sindaco Rinaldo Melucci –, perché dobbiamo fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per contrastare il contagio, ma lo sono anche le misure di sostegno a chi ha già accusato il colpo del lockdown e, oggi, teme di dover far fronte a nuove difficoltà. Voglio ringraziare quanti ci hanno sostenuto nella stesura della ordinanza e di questa delibera. Fondamentale è stato il momento di ascolto avuto con associazioni di categoria, cittadini, il mondo del volontariato, ordini professionali. Sono stati preziosi in una situazione che ciascuno di noi avrebbe voluto evitare con tutte le forze. È doveroso inoltre un sentito ringraziamento ai consiglieri comunali che si sono fatti portavoce dei bisogni della comunità e che ci hanno suggerito soluzioni per sostenere i cittadini più fragili. Fra loro anche i consiglieri che siedono fra i banchi della opposizione, la dottoressa Stefania Baldassarri e l’avvocato Marco Nilo che in un momento come questo ci hanno tenuto a dare un contributo fondamentale alla stesura di questa delibera mettendo da parte ideologie e divisioni. Uniti vinciamo tutti».

Commenti

L’amministrazione comunale, a seguito della riconsegna alla città del PalaRicciardi, lancia "Verdi Ricordi
COVID: EMILIANO DISPONE INTERVENTO DI SOCCORSO DALL’ALBANIA ALLA PUGLIA PER L’ARCIVESCOVO DI TIRANA E PADRE BONAVENTURA.