Settori Giovanili

Vito Tisci: 'Ecco come cercheremo di venire incontro a società e scuole calcio'

Il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico pugliese TST: 'Ora è difficile capire come sarà la ripresa'

20.04.2020 20:01

DI ALESSIO PETRALLA

Oltre che di Coronavirus, in questo periodo gli appassionati di calcio e soprattutto gli addetti ai lavori dei settori giovanili, dei campionati regionali e delle scuole calci si chiedono come si ripartirà. A provare ad immaginare il futuro, a Tutto Sport Taranto, è il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC Puglia Vito Tisci: "Questo virus ha colpito molto anche le scuola calcio che ovviamente sono tutte chiuse e che lo saranno sicuramente fino a dopo il 3 maggio. Intanto per tenere aggiornati i tecnici abbiamo attuato dei corsi online. Per i ragazzi, invece, che devono restare forzatamente a casa abbiamo inserito dei video sulla piattaforma "Valori in rete" che parlano di stile di vita, dei valori dello sport e di alimentazione. Tematiche importanti che possono seguire anche con i propri genitori".

LA RIPRESA: "Ovviamente è tutto un grosso punto interrogativo: siamo in attesa di nuovi disposizioni da parte del Governo. Sicuramente, questa, sarà lenta e graduale. Ci saranno problemi e per questo mi dispiace visti i tanti sacrifici fatti da presidenti e dirigenti. Intanto, mi sto battendo per venire incontro alle scuole calcio cercando di far sospendere il canone di locazione almeno fino al 2021 in modo che possano allegerire i costi. Penso alle difficoltà del mondo giovanile: dal Governo e dal Ministro Spadafora ci aspettiamo, quanto prima, qualcosa di concreto".

CAMPIONATI REGIONALI: "Anche per questi la ripartenza sarà dolorosa visto che le squadre fanno affidamento, anche, ai contributi dei piccoli imprenditori. Ovviamente, vista la situazione lavorativa, al momento carente, tra una società e la famiglia penso che si preferisca sostenere la seconda causa. Dobbiamo stare al fianco dei dirigenti con interventi importanti. Non basterà più solo la passione".

PERCHE' NON CHIUDERE GIA' DA ORA?: "Perchè stiamo seguendo la linea della serie D con il Presidente Sibilia che aspetta notizie dal Ministero della sanità e cercare di capire la situazione delle promozioni e delle retrocessioni. Per quanto riguarda il protocollo sanitario per dilettanti e giovanili è questione di tempo. Sarà il vaccino colui che farà ripartire il tutto in maniera normale e con il pubblico che è un'altra componente importantissima. Adesso è davvero dura pensarci".

Si ringraziano:

 

 

 

Commenti

Amandonico: "Alla Cryos tante iniziative e idee per far stare bene i ragazzi"
Massafra: Juniores, Fornaro 'Ho trovato un gruppo fantastico e un tecnico preparato'