Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia: Castellaneta sconfitto 2 a 1, ma si può fare

a cura di Fabrizio Izzo

15.03.2019 13:07

Immagine ZaccagniPrima sconfitta del Castellaneta nella semifinale di andata di Coppa Puglia contro lo United Sly, 2 a 1 il risultato finale. La gara, giocata in notturna ieri sera allo stadio San Pio di Santo Spirito a Bari, ha visto un Castellaneta combattivo e deciso che avrebbe meritato di più. I valentiniani in formazione tipo, tranne per qualche avvicendamento programmato, hanno giocato una buona partita al cospetto di una avversario qualitativamente ottimo e a dire il vero se fosse finita in parità nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo. Partenza sprint dei castellanetani con potenziali occasioni non sfruttate. La gara è rimasta, comunque, in equilibrio fino al 30° quando l’arbitro ha decretato un calcio di rigore per i padroni di casa per un fallo di mani in area, dal dischetto Zotti non ha lasciato scampo a Lavarra portando in vantaggio lo Sly. Il raddoppio barese è giunto al 44° con Manzari, un tiro cross con traiettoria strana e terminato alle spalle del portiere. Dopo appena un minuto la rete dei biancorossi con Haka, bravo a girare in rete un suggerimento di Russo. Nella ripresa il Castellaneta ha cercato con insistenza la via del pareggio fallendo almeno un paio di occasioni, da considerare che in apertura di secondo tempo il direttore di gara ha sorvolato su un fallo in area ai danni di Haka, un rigore apparso palese a molti ma non all’arbitro. Lo Sly ha gestito e controllato il match portando in porto la vittoria pur senza creare grossi pericoli per la retroguardia tarantina. Un finale che premia lo Sly che nella gara di ritorno avrà a disposizione due risultati su tre. Per il Castellaneta sarà obbligatorio vincere anche con un goal di scarto ma senza prenderne, con il 2 a 1 si andrà ai supplementari e se dovesse subire un goal dovrà vincere con due reti di vantaggio per via del regolamento UEFFA. Un impresa non facile ma fattibile, i ragazzi di mister D’Alena hanno le potenzialità per poter ribaltare il risultato e regalare ai tifosi la finale.

Queste le parole del presidente Tarquinio dopo la gara: “abbiamo fatto una buona partita e posso ritenermi soddisfatto. Siamo venuti a giocare su un campo difficilissimo, abbiamo fatto bene e se ci fosse scappato il pareggio nessuno avrebbe potuto dire nulla. Credo che nella ripresa ci fosse un rigore a nostro favore ma l’arbitro non lo ha visto, peccato. Ci giocheremo la finale nella gara di ritorno, giorno 27, e ritengo che possiamo farcela. Sono molto contento della folta presenza, allo stadio, dei nostri tifosi. È una cosa che mi riempie di gioia ed è la dimostrazione che abbiamo riacceso l’entusiasmo verso la squadra della nostra città ed è l’evidenza che stiamo lavorando bene.”

Commenti

ACADEMY LEAGUE: IL 19 MARZO A MARUGGIO E IL 24 MARZO A TARANTO
Basket | C Gold - Castellaneta è ancora viva, Taranto molla nel finale