Basket Maschile

Basket M: Il Cus Jonico TA cade a Manfredonia

03.11.2019 21:34

Arriva dalla Daunia la seconda sconfitta stagionale, ancora una volta in trasferta, per il Cus Jonico Basket Taranto. Vince la Silac Manfredonia nella quinta giornata del campionato di serie C Gold. Rossoblu stranamente contratti soprattutto in avvio e privi della solita intensità difensiva a subire le triple della Angel con Kraljic top scorer con 25 punti (6/11 da tre) e le giocate di Kingsely (22 punti). Non basta il solito orgoglio cussino capace di riprendere la partita nel terzo quarto a quasi riaprirla nei concitati secondi finali. Dusels, Bricis, Longobardi e Salerno in doppia cifra.

Coach Olive parte con Dusels, Bricis, Longobardi, Grosso e Di Diomede. Coach De Florio risponde con Gramazio, Vorzillo, Malpede, Kraljic e l’ultimo arrivato lo spagnolo Kingsely Obiekwe.

Iniziano col piede giusto, anzi con la mano calda i padroni di casa, proprio Kingsely e Malpede per il 4-0, la reazione di Taranto c’è con Grosso e Dusels ma appare poco convinta. Vorzillo e Kingsely piazzano un altro minibreak che costringe coach Olive al primo time out sull’11-4. Le parole del tecnico tarantino non sortiscono gli effetti desiderati, la Silac allunga con Gramazio e l’inarrestabile Kingsely per il 15-4 a metà quarto. Longobardi e Bricis provano a svegliare il Cus che continua però a sparare a salve dalla distanza a differenza di Kraljic che infila due triple di fila per il 23-11. In extremis prima della sirena di fine primo quarto ci pensa il neo entrato Salerno a cancellare lo zero dalla casella triple del Cus per il 23-14.

Alvisi e Di Diomede aprono le danze del secondo quarto. Kraljic per il nuovo +12 ma è ancora dalla panchina che il Cus Jonico trova nuova linfa, è Berzins che con un paio di azioni riporta sotto i rossoblu, poi Bricis per il 6-0 di break che dimezza il margine e sul 28-22 costringe stavolta coach De Florio a chiamare time out. Vorzillo e un’altra tripla di Kraljic allargano di nuovo la forbice del punteggio, 33-24 per Manfredonia, ma adesso Taranto è in ritmo e risponde per le rime con Longobardi, Bricis e Grosso riportandosi a contatto, 35-32. Ma la mano calda dalla distanza di Vorzillo ma soprattutto di Kingsely fanno ancora la differenza, la Silac vola di nuovo a +11, ci vuole tutta la tecnica di Dusels con tre canestri in fila per tenere in partita Taranto anche se la sirena che porta all’intervallo dice 49-39 Angel.

Taranto decisa al rientro dagli spogliatoi, Longobardi segna, subisce il fallo e realizza il libero supplementare. Anche Di Diomede non fallisce dalla lunetta e fa -5. La tripla di Bricis vale il -4 a metà terzo quarto. Il pareggio è ad un passo, Di Diomede fa -2 e poi Berzins impatta a 53. Kingsely non ci sta e con una tripla rimette avanti il naso Angel e Kraljic per il +5. Ma il Cus Jonico risponde con Longobardi e la tripla di Salerno per la nuova parità a 58 che rimanda la contesa all’ultimo quarto.

Le triple di Kraljic e Berzins si “annullano” in avvio, i 4 punti di Kingsely fanno pendere la bilancia per i padroni di casa che con Malpede vanno a +5. Taranto si inceppa, coach Olive chiama time out per caricare i suoi in vista del finale. Ma la risposta non arriva. Manfredonia si prende la partita con la tripla, ennesima, di Kraljic. Malpede e Alvisi completano l’opera ed il +10 diventa una montagna invalicabile a 2’ dalla fine. Anche se quasi incredibilmente Bricis e Dusels accorciano le distanze dalla lunetta, poi la tripla di Salerno e quella successiva di Bricis riaprono magicamente la partita sul filo dei secondi finali. Alvisi fa 1/2 ai liberi, Bricis realizza il -2 a 10 secondi dal termine. Ancora Alvisi mandato in lunetta fa 1/2 ma a fil di sirena Longobardi perde la maniglia del pallone che poteva valere i supplementari aumentando il rammarico rossoblu.

Delusione che va trasformata in settimana in rabbia positiva in vista del prossimo turno che vedrà il Cus Jonico tornare al Palafiom, domenica 10 novembre, per il derby contro la Valentino Basket Castellaneta.

 

SILAC MANFREDONIA - CUS JONICO BK TARANTO 84-81

Silac Angel Manfredonia: Gramazio 8, Vorzillo 13, Malpede 10, Kraljic 25, Kingsely 22, Alvisi 6, Grasso ne, Ba, Ferraretti, Mezzarobba. All. De Florio.

Cus Jonico Basket Taranto: Dusels 17, Bricis 16, Grosso 7, Longobardi 14, Di Diomede 7, Pannella, Cito, Berzins 9, Bitetti ne, Salerno 11. All. Olive

Parziali: 23-14, 49-39, 58-58. Arbitri del match: Fabrizio Valaori Farina di Brindisi e Cosimo Grieco di Matera.

 

Commenti

Futsal F: Le campionesse d'Italia del Salinis fermate al Curtivecchi dal Real Statte
ASD Life Bar 2018, netta vittoria per 7-0 contro il Real Forense. Doppiette per Montervino, Giudetti e Lecce