Taranto F.c.

Punto D/H: Matteo Guazzo, 'Taranto? Ogni anno spero che sia quello giusto'

L'ex attaccante rossoblù a TST: 'Il gol con l'Atletico Roma? Emozione durata dieci minuti, poi ho pianto una settimana'

09.11.2020 19:02

DI ALESSIO PETRALLA

Il campionato di serie D/H si ferma soltanto per tre settimane ma in questo mese di novembre saranno giocati i tanti recuperi non disputati per la positività al Covid di alcuni calciatori. Anche il Taranto dovrà scendere in campo per ben due volte: prima con il fortissimo Casarano e poi in casa con l'ostico Brindisi. Ad analizzare il periodo e il campionato, a Tutto Sport Taranto, è il forte ex attaccante rossoblù Matteo Guazzo: "Sicuramente, quello che stiamo vivendo è un periodo particolare per tutti e, quindi, anche per il calcio diventa difficile. Lo stop del campionato, ovviamente, complica un po' le cose con tanti recuperi da giocare".

SERIE D/H: "Il girone pugliese è sempre tra i più difficili d'Italia anche per via di piazze blasonate come Brindisi, Taranto e Sorrento che puntano sempre a fare bene. C'è una grandissima lotta e seguo con attenzione il cammino degli ionici: la città dei Due Mari mi è rimasta nel cuore".

IL TARANTO: "E' una piazza sfortunata: ho vissuto per due stagioni quel grande palcoscenico e posso confermare che i rossoblù meritano minimo una serie C a vincere. Purtroppo per via di fallimenti questo non si riesce a realizzare. Ogni anno spero sia l'annata giusta magari con una grande continuità nel tempo".

CASARANO-TARANTO: "E' una sfida tutta da giocare aperta ad ogni risultato. Mi aspetto un bel match con la speranza che il Taranto possa fare punti perchè gli scontri diretti, in un campionato, sono quelli più importanti".

CAMPIONATO FALSATO?: "Allenarsi da soli o con limitazioni non è la stessa cosa che farlo regolarmente e con partite la domenica. La continuità è fondamentale e penso che le varie formazioni se la giocheranno negli ultimi mesi: questo vale anche per le corazzate che, ora, potrebbero trovare qualche difficoltà. Campionato che va verso il falsato...".

ATLETICO ROMA-TARANTO: "Quel mio gol, che valse l'1-3 è stata un emozione bellissima durata, purtroppo, soltanto dieci minuti: poi ho pianto per una settimana. E' stata una delle sfide più emozionanti mai giocate e a Taranto, comunque, la ricorderanno per tanto tempo. Spero di tornare a Taranto: mi manca".

AMARCORD: "Ricordo l'annata del fallimento in cui, nonostante i tanti problemi, abbiamo fatto cose straordinarie con al fianco un pubblico devastante. E' stata una grande esperienza nonostante abbiamo giocato senza soldi perdendo il campionato soltanto per le penalizzazioni. E' una cosa che fanno in pochi. Colgo l'occasione per salutare, con immenso piacere, tutti i tifosi del Taranto".

FOTO LUCA BARONE

Si ringraziano:

Commenti

Vaccino anti Covid Pfizer, Von der Leyen: “300 milioni di dosi per Ue”
Serie C/C: Ex Taranto nuovo ds della Casertana