Calcio a 5 Femminile

Coppa Italia, Corim Città di Taranto fuori a testa alta: in finale ci va Conversano

Le baresi si impongono al "Bellevue" per 6-1 e conquistano il pass per il turno successivo della coppa, l'ultimo prima della fase nazionale

10.12.2018 00:59

Troppo Conversano per la Corim Città di Taranto. La compagine barese, tra le più attrezzate del girone D del campionato di serie A2 di futsal femminile, si impone al Centro Sportivo "Bellevue" di Talsano per 1-6 e conquista la finale di coppa Italia del girone, insieme al Molfetta: chi vince disputerà le final four.

La gara inizia come meglio non può per la Corim, brava ad andare in vantaggio con Cardolini Rizzo dopo neanche due giri d'orologio. Conversano, però, impiega solo 21 secondi per pareggiare con Anaclerio, che dopo un minuto completa la rimonta e porta avanti le sue. Prima dell'intervallo, arriva anche il terzo gol delle ospiti, con Barile che sfrutta al meglio una buona azione offensiva. Prima del 3-1 con cui si chiude la prima frazione, Taranto va più volte vicina al pareggio con Lacaita, Conserva e Valente, mentre Cordaro è miracolosa su Carriero.

Nella ripresa è Giliberto a scaldare subito le mani dell'estremo difensore avversario, bravo anche su D'Ippolito, al ritorno dopo l'esperienza all'Atletic Club, tra le migliori in campo.

Per Conversano vanno poi a segno anche Corriero e Anaclerio, poi Taranto commette il quinto fallo e Tonia Di Turi realizza al primo tiro libero a disposizione. Sul finale, tra le fila rossoblu entra la quattordicenne Martina Cacciapaglia, all'esordio in coppa, utilizzata come quinta di movimento: per la numero 11, applauditissima, anche un tiro libero parato.

Liotino, tecnico tarantino, a fine gara non fa drammi: "Abbiamo disputato una buona gara, contro questo Conversano non era facile. Molto buono il ritorno di D’Ippolito, bene anche l’altra nuova arrivata Milli. Cacciapaglia in campo negli ultimi minuti? Sono orgoglioso di lei, sta dimostrando ogni giorno il suo valore”.

Commenti

Real Virtus Grottaglie, buone indicazioni dal doppio derby contro l'Ars et Labor
Ricci Fc, la forza del gruppo